Fallujah / Fit For An Autopsy / Despite Exile / Lies Of Nazca: Live report della data di Padova

La venue è di quelle veramente accoglienti: il Parco Della Musica di Padova fa da cornice all’evento organizzato da Versus Music Project che porta in Italia per l’unica data sul suolo nazionale i Fallujah, forti dell’ultimo “Dreamless”, insieme ai Fit For An Autopsy e a due band d’eccezione nostre compatriote quali i Lies Of Nazca e i Despite Exile. Come si diceva, una cornice verde veramente gradevole e in grado di soddisfare la voglia di passare qualche ora all’aria aperta prima e dopo il massaggio auricolare che i quattro gruppi si apprestano a fare: sdraio, bar, angolo ristoro, merchandising e tutto quanto mette dell’umore giusto per affrontare la serata…

LIES OF NAZCA

Tempo di fare i suoni e dopo una brevissima pausa si presentano sul palco i vicentini Lies Of Nazca: nonostante ultimamente siano cambiati il cantante e il chitarrista la band si dimostra coesa e in grado di reggere un pubblico ben più ampio di quello che pigramente si sollazza sulle sedie e in ogni posizione in grado di catturare la preziosa ombra. Un suono potente e preciso che merita di essere apprezzato nuovamente e merita più ascoltatori (incolpevoli coloro che non sono riusciti ad arrivare a causa della data infrasettimanale e dell’orario aperitivo).

DESPITE EXILE

Da Udine con furore, reduci dai successi raggiunti con “Disperse” e dalla data di supporto ai Soilwork, i Despite Exile mostrano subito di che pasta sono fatti e riescono a catturare l’attenzione del pubblico che comincia a giungere e ad essere calamitato dal palco: sei pezzi che riescono a conquistare i presenti che ancora non li conoscono e a confermare che il gruppo è in continua ascesa, in grado di poter contendersi palchi più blasonati con formazioni a cui non hanno nulla da invidiare come hanno mostrato oggi.

FIT FOR AN AUTOPSY

L’inverno del 2015 ha visto la pubblicazione del loro ultimo “Absolute Hope, Absolute Hell”, che ha visto l’esordio del nuovo cantante: una presenza scenica che ha dimostrato quanto i Fit For An Autopsy si sono divertiti in quel di Padova (disponibilissimi, fra l’altro come i Fallujah, nel salutare prima e dopo il concerto i fan in giro fra il palco e le varie zone vicine). Unica pecca, se proprio si vuole trovare, il volume assordante che però non ha fermato il pubblico contento di godere del deathcore della band e di assiepare lo spazio vicino alle transenne per scapocciare e accennare circle pit.

Setlist:

  1. Out To Sea
  2. The Jackal
  3. Still We Destroy
  4. Murder In The First
  5. Saltwound
  6. Hollow Shell
  7. Absolute Hope, Absolute Hell

FALLUJAH

Reduci dai fasti dell’Hellfest ecco i Fallujah, pronti per incendiare il pubblico (in buon numero ma un filo sotto le aspettative) che è accorso per godersi in questa parentesi quasi onirica un concerto poderoso e che non può che amplificare le sensazioni positive che questi ragazzotti si sono costruiti man mano e hanno rafforzato con l’ultimo “Dreamless”. Un suono costruito da tanti piccoli particolari, una tecnica non indifferente e la capacità di trovare il giro che riesce a rendere una canzone normale un’ottima canzone: il mood del disco è ben trasposto anche dal vivo e poco importa se la presenza scenica globale della band non è fatta di salti, coreografie e mosse continue poichè sarebbe difficile in questo caso raggiungere la perfezione pressochè massima nel ricreare ciò che si riesce a comporre. Set un po’ corto che pesca dal repertorio del gruppo e che soddisfa tutti, ma proprio tutti, coloro che non si sono lasciati scappare questa occasione.

Setlist:

  1. Cerebral Hybridization
  2. Amber Gaze
  3. Carved From Stone
  4. Scar Queen
  5. The Dead Sea
  6. Abandon
  7. The Void Alone
  8. Sapphire
  9. Ritual Of Godflesh

Un evento degno di nota, organizzato in ottima maniera e che avrebbe meritato ancora più partecipazione ma vuoi i motivi succitati, vuoi la pletora di concerti del periodo, non ha saputo portare ancora più pubblico: una serata comunque soddisfacente sotto tutti i punti di vista, un applauso a tutti gli intervenuti, alle band e all’organizzazione!

 

Fallujah tour europeo

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi