Metallus.it

Extreme: le novità di Shadecrown, Deserted Fear e Antropomorphia

SHADECROWN: ad ottobre il debut album “Agonia”, un brano online

I death metaller finlandesi Shadecrown pubblicheranno il 21 ottobre per Inverse Records il loro album di debutto, intitolato “Agonia“. La band si è formata nel 2012 dal tastierista Saku Tammelin e fino ad ora ha inciso un demo e un EP. Un estratto dal full length, il brano “Led Astray”, è disponibile di seguito.

Di seguito la tracklist e l’artwork di copertina:

“Eremophobia”
“Led Astray”
“Ghostlike Existence”
“Far Off Innocence”
“Walk Through Hell”
“Longing For Sleep”
“The Ruins Of Me”
“Tear-Stained Heart”
“Silent Hours”
“Drown”

 

 

 

DESERTED FEAR: il terzo album in uscita a Gennaio

I death metaller tedeschi Deserted Fear sono entrati in studio per iniziare le registrazioni di quello che sarà il loro terzo album. Ancora senza titolo il disco verrà pubblicato a Gennario tramite Century Media Records.

Nelle prossime settimane registreremo 11 canzoni che andranno a comporre il nuovo album, saranno al death metal al 666% e su una di loro avremo un ospite che ci riempie di orgoglio. Il mixaggio è nuovamente a cura di Dan Swanö. Il disco verrà pubblicato il 27 Gennaio 2017 da Century Media Records e disponibile anche in vinile in vari colori.

Vi ricordiamo che la band si esibirà in Italia in apertura ai Dark Funeral il 24 Ottobre ai Magazzini Generali di Milano.

 

ANTROPOMORPHIA: in studio per registrare il nuovo album

I death metaller olandesi Antropomorphia hanno annunciato di essere entrati in studio per registrare il nuovo album della band, successore di “Rites Ov Perversion” del 2014
Ecco quanto dichiarato dalla band:

“Ci siamo dedicati alla stesura di nuovo materiale per la gran parte di quest’anno e ci stiamo ora avviando verso la registrazione del nuovo album. Crediamo che senza una genuina evoluzione creativa, quest’entità non avrebbe senso e la registrazione di un nuovo disco sarebbe del tutto ignorante, quindi abbiamo eliminato ogni regola o aspettativa nel processo di creazione di questa oscurità.
I prossimi mesi saranno occupati dalla registrazione del nuovo lavoro, dopo di che ci vedremo di nuovo sui palchi d’Europa. Per manus autem diabololo.”

Exit mobile version