Svanzica – Recensione: Eos

La moneta da 20 “Kreuzer” (moneta di tipo austriaco il cui valore era di 5 centesimi di lira austriaca) era detta svanzica. Eos è, invece, una figura della mitologia greca, ovvero la dea dell’aurora. Mi viene il mal di testa al solo pensare come questi due nomi così distanti tra loro nello spazio e nel tempo abbiano potuto accostarsi nell’esordio della band veronese che ha fatto «dell’originalità il proprio marchio di fabbrica», parole loro. E, in effetti, c’è un qualcosa di originale in questo lavoro: armonie non convenzionali, accompagnamenti “strani” e progressivi, cantato che va da un Ville Valo in depressione, fino al growl e a melodie vocali con un piglio molto moderno. Ok. Stop. Senza discutere il valore dei cinque musicisti (tra l’altro di caratura medio-alta), tutto ciò che è stato elencato poc’anzi, è, purtroppo, fuori posto. Non si riescono a notare pezzi davvero oltre gli schemi della musica “convenzionale” e fruibili allo stesso tempo, forse fatta eccezione per l’intermezzo di chitarra davvero espressivo e virtuoso e quella “Wounds ’08” in versione acustica, che però, come si può immaginare, proviene dal passato recente del quintetto. Insomma, ogni canzone qui presente, è un “ciambotto” di suoni, cambi di tempo, ritmiche ora ossessive, ora rilassate e tendenti al jazz, che non segue un filo conduttore logico tale da donare al tutto un minimo di linearità tangibile. Questo primo album è stato autoprodotto, le registrazioni e la resa sono davvero buone, ma, evidentemente, serviva qualcuno in cabina di regia, per dare almeno una direzione al combo. Peccato, perché, come già detto, di talento musicale e idee questi ragazzi ne sono pieni ed è giusto questo che porta questo disco a non avere un’insufficienza piena.

Voto recensore
5
Etichetta: Autoprodotto

Anno: 2010

Tracklist: 01. Whispering
02. Anattà
03. Russian Snow
04. Acoustic Interludio
05. Liria Underground
06. Raindust Meraviglia
07. Cerimonial Lakespells
08. Reborn Desert Aurora
09. Wounds ’08 (Acoustic Version)

Sito Web: http://www.myspace.com/svanzica

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi