Pain Of Salvation – Recensione: Ending Themes – On The Two Deaths Of Pain Of Salvation

Al di là di ogni posizione di idolatria o odio c’era un’attesa molto elevata per l’uscita di questo mastodontico DVD dei Pain Of Salvation band che ha acquisito ormai una rilevanza notevole nel metalrama grazie ad album che hanno diviso critica e pubblico (soprattutto alla luce delle pressoché inattaccabili prime 4 opere della loro carriera) ed anche perché il doppio DVD in questione è il primo che ci presenta un concerto non “monotematico” come successo con la precedente riproposizione dell’intero concept di “Be”; abbiamo detto mastodontico non tanto per la porzione live quanto per il corollario composto da un doppio CD (che racchiude l’intero concerto del DVD registrato ad Amsterdam) ed un ulteriore supporto video contenente un lungo documentario (destinato più che altro ai veri feticisti della band) sulla vita on the road + curiosi extra, alcuni dei quali da “sbloccare” tramite quiz inerenti al documentario stesso.

Parlando strettamente del live iniziamo innanzitutto col dire che ripropone abbastanza fedelmente la scaletta che gli svedesi ci presentarono in quel di Milano nel febbraio 2007 con una buona percentuale dei brani estratti da “Scarsick” (che era l’album da promuovere) innestati in un excursus cronologico realizzato tramite l’esecuzione di canzoni estratte da “Entropia” fino ad arrivare a “Be”; queste vecchie composizioni beneficiano finalmente di una resa sonora al passo coi tempi ed infatti in scaletta brillano di luce propria autentiche gemme in musica come “! (Foreword)”, “Nightmist”, “Handful Of Nothing” e “Chain Sling” ma (che piaccia o meno l’ultimo lavoro da studio) anche pezzi come la stessa “Scarsick”, “America” e “Flame To The Moth” hanno una resa live pregnante. Il concerto è di livello davvero alto anche se a Gildenlöw e compari si potrebbe additare un’eccessiva freddezza comunicativa (che fa da contraltare ad un’enorme perizia tecnica) che comunque (rovescio della medaglia) è spesso prerogativa dei “grandi”; nella formazione che si può ammirare sullo schermo ci sono già due “former members” perché il batterista Johan Langell ha da tempo ceduto il sellino del drumkit al francese Léo Margarit e recentemente anche il bassista Simon Andersson ha lasciato la band sostituito per il momento da Per Schelander (Royal Hunt, House Of Shakira). Altra nota, positiva per alcuni, ma che noi fatichiamo a comprendere è l’intestardirsi a proporre anche un supporto audio di live che dovrebbero ormai aver trovato da qualche anno la loro dimensione definitiva con la tecnologia DVD.

Questione di lana caprina comunque dato che in sede di recensione bisogna valutare il prodotto in nostre mani e lasciare in disparte le convinzioni personali…e questo “Ending Themes” (già al numero 2 delle DVD charts svedesi tanto per gradire) risalta per professionalità ed impegno profuso. Alè!

Voto recensore
7
Etichetta: Inside Out / Audioglobe

Anno: 2009


Sito Web: http://www.myspace.com/painofsalvation

alberto.capettini

view all posts

Fan di rock pesante non esattamente di primo pelo, segue la scena sotto mentite spoglie (in realtà è un supereroe del sales department) dal lontano 1987; la quotidianità familiare e l’enogastronomia lo distraggono dalla sua dedizione quasi maniacale alla materia metal (dall’AOR al death). È uno dei “vecchi zii” della redazione ma l’entusiasmo rimane assolutamente immutato.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi