Dropkick Murphys – Recensione: This Machine Still Kills Fascists

I Dropkick Murphys fanno parte di quel ristretto gruppo di band che, pur essendo di altro genere, vengono apprezzate dai metallari. E’ sufficiente vedere la “fauna” presente ai loro concerti se ci fosse qualche dubbio.  Per chi comunque non avesse idea di chi stia parlando, i Dropkick Murphys sono uno dei gruppi storici del movimento celtic punk, e sicuramente il più noto.

Malgrado la storia alle loro spalle, nell’ultimo album la band scompiglia parecchio le carte in tavola, abbandonando quasi completamente la rabbia punk, scelta facilmente dovuta anche dall’assenza del cantante Al Barr, e ci propongono un disco completamente acustico, che al primo impatto lascia un po’ basiti, anche se l’anima della band si respira in ogni singola nota.

Spulciando un po’ di informazioni, scopriamo che tutti i brani sono ispirati dai testi di Woody Guthrie, cantautore leggendario che durante la sua attività tra gli anni 40 e 50 si esibiva con un adesivo sulla chitarra con scritto “This Machine Still Kills Fascists”, nonché autore già citato nella famosissima “I’m Shipping Up To Boston”. Il risultato è un rock ‘n roll primordiale che odora di polvere, whisky, rabbia e rivalsa. 

L’abilità del gruppo di Boston è quella di prendere materiale datato e farlo viaggiare su una strada sottile in bilico tra antico e moderno, quindi pezzi come “Talking Jukebox” rimangono come sospesi nel tempo.

Per citare alcuni brani, possiamo parlare di “Never Git Drunk No More”, che si caratterizza per la presenza della cantante country Nikki Lane, un delicatissimo pezzo che mischia i classici Dropkick con il country. “Cadillac Cadillac”, invece, mi ha ricordato un certo mood di Tom Waits (mi scusino i fan per il paragone), mentre la conclusiva “Dig A Hole” odora di southern blues.

Quello che abbiamo ascoltato è sicuramente un album “diverso” dal passato, ma altrettanto bello e coinvolgente, che mostra un lato segreto di una grande band.

Etichetta: Dummy Luck Music

Anno: 2022

Tracklist: 01Two 6's Upside Down 02 Talking Jukebox 03 Ten Times More 04 Never Git Drunk No More 05 All You Fonies Dropkick Murphys 06 The Last One 07 Cadillac, Cadillac 08 Waters Are A'risin 09 Where Trouble Is At 10 Dig A Hole
Sito Web: https://dropkickmurphys.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi