Disturbed: le accuse di Draiman a Rolling Stone sull’attentato di Boston

David Draiman, frontman dei Disturbed e dei Device, ha attaccato il magazine Rolling Stone per la scelta di mettere nella copertina del suo ultimo numero Dzhokhar Tsarnaev, sospettato di essere il responsabile del bombardamento alla maratona di Boston, sostenendo che questo gesto renda il bomber più attraente agli occhi di una nuova generazione di aspiranti terroristi.

Secondo Fox News, il numero, disponibile in edicola da venerdì, ha in copertina una foto di Tsernaev con sopra la scritta in grassetto “The Bomber“. Il sottotitolo rivela: “come un popolare, promettente studente è stato respinto dalla sua famiglia, si è convertito all’Islam radicale ed è diventato un mostro“.

Nella sua pagina Facebook, Draiman scrive:

Come sono caduti in basso…

Ho sempre sognato di apparire nella copertina di Rolling Stone perché ha sempre significato la legittimazione per gli aspiranti musicisti! Per cui finire nella loro copertina significava avercela fatta! Nel corso degli ultimi 5 anni, però, Rolling Stone ha cominciato a parlare sempre meno di musica e sempre di più di stronzate di cultura pop nonsense.
Anche se molti di noi disapprovavano, siamo sempre stati in grado di accettare… fino a questo.

Con.. quale.. coraggio.. si.. può.. mettere.. nella.. fottuta.. copertina.. della.. vostra.. rivista.. l’attentatore.. di.. Boston!!!!????

Non solo siete riusciti ad essere palesemente offensivi e a disonorare le vittime e le famiglie per sempre colpiti da questo animale rabbioso, ma ora avere anche glorificato il suo atto di codardia imperdonabile. Perché? Per vendere più copie? Perché in realtà provate simpatia per questo aberrante e vile pezzo di merda? Avete reso attraente e giustificato l’atto agli occhi di tutta la nuova generazione di aspiranti terroristi alla ricerca di martirio e infamia. Voi, e quelli come voi, siete il motivo per la gente pensa di poter avere la gloria uccidendo degli innocenti.

Onestamente, e ve lo dico dal profondo del cuore, andate a fanculo!

Il prossimo attentato terroristico/assassinio, sia da parte di un altro bomber o di un pazzo con un fucile d’assalto che scatena il fuoco contro una scuola piena di bambini sarà anche causa vostra.

Possano le vostre coscienze (se le avete) pesante incommensurabilmente su di voi per il resto della vostra vita.

Condanno questo atto e questa inutile e merdosa rivista.

Andate all’inferno.

Rolling Stone

selene.farci

view all posts

La mistress del team news di Metallus.it. Ogni virgola fuori posto è una frustata ai poveri redattori che ormai implorano pietà. Dalla Sardegna con furore, ma al posto del tunz tunz del Billionarie il suo pensiero fisso è la Love Machine di Blackie Lawless. Si divide tra la macchina fotografica, matrimoni e metallo colante.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi