Disease Illusion: il video del nuovo singolo “No Ground”

Comunicato stampa:

I DISEASE ILLUSION non si fermano e pubblicano il quarto singolo “NO GROUND”.

No Ground” è un tributo alla memoria di Ayşe Deniz Karacagil, simbolo di coraggio e resistenza, nota per la sua “sciarpa rossa” durante le proteste del Parco Gezi e di Piazza Taksim ad Istanbul, rappresenta la lotta incessante per la giustizia e la libertà di espressione. Arrestata per il suo ruolo attivo nelle proteste, la condanna a cent’anni di carcere a soli 25 anni sottolinea la severità della repressione politica non solo in Turchia ma anche in altri contesti globali di oppressione.

La canzone intreccia le vicende di attivisti reclusi nelle carceri turche, ingiustamente etichettati come terroristi mentre combattono per i diritti umani fondamentali. Attraverso il simbolismo della resistenza emblematica in Tuchia, evocando le immagini di manifestanti che sfidano i gas lacrimogeni, fino alla lotta contro l’ISIS in Siria, “No Ground” narra di un conflitto che supera i confini nazionali.

Con “No Ground“, vogliamo sottolineare l’importanza della lotta globale per i diritti umani e la giustizia, celebrando lo spirito indomabile di chi combatte per la libertà. “No Ground” non è solo un pezzo musicale; è una dichiarazione di solidarietà, un inno alla forza di volontà di coloro che si alzano in piedi e scelgono di combattere l’oppressione, mantenendo viva la speranza per un futuro dove la libertà di parola e di azione non siano più soggette a punizioni draconiane.

No Ground” ribadisce che nessuna forza oppressiva può soffocare la determinazione umana verso la libertà.

eva.cociani

view all posts

Amo la musica a 360 gradi, non mi piace avere etichette addosso, le trovo limitanti e antiquate, prediligo lo street, il glam e anche il goth, ma non disdegno nulla basta che provochi emozioni. Ossessionata dalle serie tv, dalla fotografia, dai viaggi e dai live show mi identifico con il motto: “Live the life to the fullest”.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi