Chickenfoot – Recensione: Different Devil

Quello che, a detta di chi scrive, è il pezzo migliore dell’eccellente secondo album dei Chickenfoot è il pretesto per questo mini album, che ripropone la versione radio di “Different Devil” e tre registrazioni dal vivo di estratti dal lavoro d’esordio della band. Che di band, e non di semplice progetto, ormai si tratta è evidente proprio dall’entusiasmo e dal senso di naturale amalgama che traspare live.

Nella terremotante “Turnin’ Left”, mentre Satriani macina riff su riff, il divertimento e la gioia di Hagar sono riassunti in una risata che gli scappa ad un certo punto e nel grido finale. Il basso di Michael Anthony è costante contrappunto, la batteria impazzita di Chad Smith fantasia, il pezzo si dilata fino ad assumere i contorni di una scatenata jam session. La diretta “My Kinda Girl” è lezione di semplicità, “Learning To Fall” esempio di come creare atmosfera con una chitarra, un basso, una batteria e uno dei migliori frontman di sempre.

Voto recensore
n.d.
Etichetta: Edel / earMUSIC

Anno: 2012

Tracklist:

01. Different Devil [radio edit]

02. Turnin' Left [Live from Phoenix]

03. My Kinda Girl [Live from Phoenix]

04. Learning To Fall [Live from Phoenix]


Sito Web: http://www.myspace.com/thechickenfoot

giovanni.barbo

view all posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi