Dark Funeral – Recensione: Diabolis Interium

L’importanza dei Dark Funeral per la scena black non è certamente da dimostrare ora: da anni infatti i guerrieri svedesi si sono assicurati un posto di tutto rilievo fra i sostenitori della fiamma nera. Quello che avevano bisogno di fare per raggiungere l’acme della propria carriera era pubblicare –finalmente- un disco che sommasse tutto quanto di buono fatto finora valorizzandolo al massimo. ‘Diabolis Interium’ è l’ottima risposta a questa domanda, la perfetta antologia-non-antologia dei Dark Funeral. Le gelide tessiture di chitarre sfregiate su un tappeto ritmico impressionante, i vocals distanti e digrignanti, l’estremo feeling oppressivo: tutti elementi usati e abusati in decine di dischi black ricompattati al meglio per l’occasione e addirittura fatti –velocemente, intendiamoci- passare attraverso una fase di organizzazione delle idee altrimenti detta songwriting. ‘Goddess Of Sodomy’ è senza dubbio il pezzo più valorizzato da tale processo, così come risultati sopra la media ottengono ‘The Arrival Of Satan’s Empire’ e la ri-lavorata ‘An Apprentice Of Satan’. Ancora una volta, nulla di nuovo sotto la luna, ma ‘Diabolis Interium’ ha EVIDENTEMENTE qualcosa –molto, anzi- in più rispetto alle colorate orde di clown sputafiamme che tanti dischi identici cercano di esportare dalla Scandinavia. Chiamatelo carisma, chiamatela classe, chiamatelo Satana, poco importa. ‘Diabolis Interium’ è il probabile culmine dei Dark Funeral. In ogni modo al momento è tanto facile entusiasmarsi per questo disco quanto difficile immaginare un futuro in ulteriore ascesa.

Voto recensore
7
Etichetta: No Fashion / Audioglobe

Anno: 2001

Tracklist: Tracklist: The Arrival Of Satan’s Empire / Hail Murder / Goddess Of Sodomy / Diabolis Interim / An Apprentice Of Satan / Thus I Have Spoken / Armageddon Finally Comes / Heart Of Ice

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi