Blues Pills – Recensione: Devil Man EP

E’ solo un EP, già, ma l’energia contenuta e concentrata in “Devil Man” compensa ampiamente il fatto che ci troviamo di fronte a quattro tracce. Il combo “mutliculturale” è formato dalla cantante svedese Elin Larsson, dal chitarrista francese, appena diciottenne, Dorian Sorriaux, e dai fratellastri americani Zack Anderson (basso) e Cory Berry (batteria) a formare la sezione ritmica. Il tutto per un sound che pianta le proprie origini negli anni ’60 e ’70 per trovare però nuova forma fresca e pulsante.

L’anima di Janis Joplin palpita nell’interpretazione di cui nella title track si rende protagonista la Larsson, ma è impressionante pure il groove del giovanissimo Sorriaux alla chitarra. “The River” sanguina, impregnata com’è di tristezza e malinconia, mentre il turbine di chitarra che apre “Time Is Now” sembra provenire dalla fertalità creativa dei primi ’70. Leggermente sottototono “Dig In”, ma nel complesso si può ben sperare per il futuro dei Blues Pills, che chiudono l’EP con un reprise della title track. Proprio come da tradizione.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Nuclear Blast

Anno: 2013

Tracklist:

01. Devil Man
02. The River
03. Time Is Now
04. Dig In


Sito Web: http://www.bluespills.com/

giovanni.barbo

view all posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi