Circus Maximus: a marzo il nuovo album, “Havoc”. I dettagli

I Circus Maximus – band progressive metal norvegese – pubblicheranno il loro nuovo album, “Havoc“, il prossimo 18 marzo tramite la Frontiers Music Srl.

Il chitarrista e produttore Mats Haugen ha commentato:

Il tema di questo nuovo album sono i momenti e le esperienze della vita che portano ad amare ed odiare. Metaforicamente, si tratta di soccombere al fuoco e fronteggiare le conseguenze delle decisioni che sono offuscate dall’amore che nutriamo per gli altri e per noi stessi.

A livello musicale la band offre come di consueto un mix di momenti molto pesanti intrecciati a melodie altamente accessibili.  Canzoni come “Pages“, l’opener “The Weight“, “After the Fire” e “Remember” mostrano la gamma completa del sound dei Circus Maximus. Eppure, l’album contiene brani molto pesanti – come “Havoc” – e momenti lenti e melodici – come “Loved Ones“.

Come già annunciato in precedenza, in concomitanza con l’uscita dell’album, la band sarà in tour in Europa e suonerà nella nostra penisola per tre date: 11 marzo al Circolo Colony di Brescia, 12 marzo al Traffic Club di Roma ed infine il 13 marzo all’Angelo Azzurro di Genova.

Di seguito la track list e l’artwork dell’album.

01. The Weight
02. Highest Bitter
03. Havoc
04. Pages
05. Flames
06. Loved Ones
07. After The Fire
08. Remember
09. Chivalry

Circus Maximus - Havoc

 

selene.farci

view all posts

La mistress del team news di Metallus.it. Ogni virgola fuori posto è una frustata ai poveri redattori che ormai implorano pietà. Dalla Sardegna con furore, ma al posto del tunz tunz del Billionarie il suo pensiero fisso è la Love Machine di Blackie Lawless. Si divide tra la macchina fotografica, matrimoni e metallo colante.

2 Comments Unisciti alla conversazione →


  1. Roberto

    Ma scusate ma iniziano il tour in Europa prima di rilasciare il nuovo album?!

    Reply
    • Tommaso Dainese

      Ciao Roberto, sì la band sarà in Italia dall’11 al 13, qualche giorno prima dell’uscita dell’album. Un saluto.

      Reply (in reply to Roberto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi