Circle II Circle – Recensione: Reign Of Darkness

C’è poco da fare, i Circle II Circle di Zac Stevens danno il meglio di sè quando si ispirano ai Savatage. Giunta al settimo disco con “Reign Of Darkness”, la band americana decide di rinunciare ad evoluzioni e rivoluzioni, proponendo al pubblico ciò che gli riesce meglio, ovvero un heavy metal classico, oscuro e melodico, che affonda le proprie radici nello stile dei fratelli Oliva. Soprattutto i passaggi pianistici, gli arpeggi di chitarra e (ovviamente) le vocals di Stevens, in alcuni punti dell’album, sono davvero vicini agli inconfondibili Sava.

Reign Of Darkness” non raggiunge la maestosità del precedente “Seasons Will Fall”, ma propone alcuni pezzi dannatamente riusciti, dotati di un appeal magniloquente e giocati sulle vocals calde ed avvolgenti di Stevens. L’opener “Victim Of The Night” inizia sorprendentemente con un giro di piano più simile ad “Hunting High And Low”, che a “Edge Of Thorns”, ma poi si trasforma in una cavalcata metallica energica e finemente arrangiata. I Circle II Circle giocano i propri assi in prima mano, mettendo in fila le song più riuscite dell’album all’inizio, con “Untold Dreams”, contraddistinta da un guitar work sublime, e dalla pianistica “It’s All Over”, emozionante e vicina alla mitica “Gutter Ballet”. “Reign Of Darkness” non raggiunge l’eccellenza perché, verso la fine, ritroviamo un calo compositivo, con l’inserimento di un paio di filler (“Taken Away” o “Sinister Love”), brani piatti, diretti e asciutti, ma contraddistinti da linee melodiche tutt’altro che vincenti.

I Circle II Circle continuano ad essere un piacevolissimo surrogato dei Savatage. Certo, la classe, la poesia, la maestosità e l’ispirazione compositiva di Jon Oliva è ancora lontana, ma finchè non andrà in porto la reunion di cui si vocifera da tempo, potete ingannare il tempo aggiungendo alla vostra collezione anche il nuovo “Reign Of Darkness”.

Voto recensore
7,5
Etichetta: earMUSIC / Edel

Anno: 2015

Tracklist:

01. Over-Underture
02. Victim Of The Night
03. Untold Dreams
04. It's All Over
05. One More Day
06. Ghost Of The Devil
07. Somewhere
08. Deep Within
09. Taken Away
10. Sinister Love
11. Solitary Rain


Sito Web: http://circle2circle.net/website/

alessandro.battini

view all posts

E’ il sinfonico della compagnia. Dai Savatage ai Dimmu Borgir, passando per i Rhapsody, predilige tutto ciò che è arricchito da arrangiamenti sontuosi ed orchestrazioni boombastiche. Nato e cresciuto a pane e power degli anni ’90, si divide tra cronache calcistiche, come inviato del Corriere Dello Sport, qualità in azienda e la passione per la musica. Collezionista incallito di cd, dvd, fumetti, stivali, magliette dei concerti, exogini e cianfrusaglie di ogni tipo, trova anche il tempo per suonare in due band.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi