Categoria: Novità

Ibridoma – Recensione: Ibridoma

Dopo 8 anni e due Ep anche gli Ibridoma arrivano al primo full length, pubblicato sa Sg Records, label decisamente attiva nel promuovere l’underground italiano. Già con le precedenti uscite, la band si era distinta per un sound diverso dal solito, basato soprattutto sulla melodia e sulla classe...

Dull – Recensione: Dinamite

I Dull nascono nel 2004 in patria reggioemiliana, la terra del lambrusco e dei pop corn per intenderci, il loro è un punk rock con sfumature hardcore melodico. Il trio è composto da Davide, Marco e Massimo, e , oggettivamente si intuisce che è un gruppo veramente collaudato...

Divided Multitude – Recensione: Guardian Angel

Il quintetto norvegese si è formato nel 1995, ma, in quindici anni, "Guardian Angel" è solo la terza pubblicazione. In realtà, si tratta di ragazzi molto giovani, capaci tuttavia di realizzare un’ottima produzione. A vedere poi il cantante, non ci si aspetterebbe mai che un biondino esile possa...

Thisorder – Recensione: Inner Island

Strana provenienza quella dei nostrani e debuttanti Thisorder (bel nome), cioè l’isola di Ischia! Non da meno è strana e particolare la proposta di questo quartetto in bilico tra alternative e stoner (“I’m Sorry”), insomma immaginatevi un qualcosa a metà tra il grunge più “colto” degli Alice In...

Oblivious – Recensione: Goons And Masters

Dalle lande desolate (o ghiacciate) della Svezia, ecco spuntare fuori il primo vero e proprio album, dopo la bellezza di quattro demo pubblicati dal 2004 ad oggi, degli Oblivious, band stoner con influenze settantianamente psichedeliche, a titolo “Goons And Masters”. Ce ne era bisogno? La recensione potrebbe benissimo...