C.AARMÉ – Recensione: C.AARMÉ

Una band svedese con un passato fatto di 7” ed EP che, ora, pubblica il primo full-length su Burning Heart. Ecco qui i C.AARMÉ, ecco qui i loro tre accordi, ecco qui il lato malato e beffardo della Svezia che, questa volta, si presenta in modo diverso rispetto al passato. Punk, hardcore e rock’n’roll, ridotti ai minimi termini, per dare una sensazione di grezza lucidità, compattezza sonora e semplicità strutturale. I C.AARMÉ sono antipatici e arroganti come la voce che li rappresenta, lanciano sfide che sfiorano a malapena i due minuti, spaccano gli strumenti e se ne vanno. Sono talmente egoisti, i C.AARMÉ, che si disinteressano della regolazione del mixer, così il risultato del loro suono è il perfetto incontro fra la bassa fedeltà e il noise: sporcizia chitarristica, basso distorto, batteria veloce quanto basta e una voce che si prende gioco di chiunque dalla prima all’ultima traccia. Questo disco è assolutamente istintivo, non bada a tutto ciò che gravita attorno, non conosce compromessi ed è come una corda in tensione pronta a spezzarsi: ‘To Puta Mi Casa’, ‘Visions’, ‘High Tech’, ‘Baise Moi’ e ‘I Am A Princess’ ti girano attorno e vogliono farti male, si bullano di essere punk e non ti lasciano in pace. La band riesce ad incastrare menefreghismo rock’n’roll a denuncia sociale, come in ‘What’s The Problem Mussolini’, si tratta di una lieve presa per i fondelli. A volte, il tiro noise-rock dei C.AARMÉ ricorda i nostrani One Dimensional Man per fisicità e impatto, mentre gli Amen possono essere presi come riferimento per quel che riguarda il fare hardcore spigliato e conciso, anziché metal. Immediati, essenziali e iconoclasti, i C.AARMÉ sarebbero l’ideale come colonna sonora di una rapina in banca, ma anche per tutto il resto.

Voto recensore
8
Etichetta: Burning Heart / Self

Anno: 2004

Tracklist:

01. Gasmask

02. Tu Puta Mi Casa

03. Visions

04. O'Neill

05. What's The Problem Mussolini

06. Aimless

07. High Tech

08. Moron

09. It Must Hurt Now

10. No Gracias

11. Baise Moi

12. The Gag

13. Worst Part

14. Total Trash

15. I Am A Princess


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi