Bruce Dickinson: ha già scritto “tra il 50 e il 70%” del suo prossimo album solista

In una nuova intervista con Greg Prato di Consequence, al cantante degli IRON MAIDEN Bruce Dickinson è stato chiesto un aggiornamento sull’andamento delle sessioni di songwriting per il suo prossimo album da solista.

Ha risposto: “Ci ho lavorato, a intermittenza, da ‘Tyranny Of Souls‘ [del 2005]. Ma tra lockdown e album e tour dei MAIDEN e tutto il resto, sto cercando di avere uno spazio libero per definire il tutto e dire: “Ok, questo è quello che sarà” e chiedere al [collaboratore di lunga data] Roy [‘Z’ Ramirez] di mettere giù alcune basi. E poi possiamo farlo. Quindi noi Siamo al punto in cui abbiamo già – non lo so – tra il 50 e il 70 percento del materiale per l’album, a seconda di ciò che scegliamo, dalle cose che abbiamo già. E penso che vorremmo modificarlo un po’, quindi ho un po’ di tempo.

Quando avrò finito questo spoken-word tour negli Stati Uniti a marzo, ho tre settimane a Los Angeles e quindi modificherò alcune cose con Roy. E vedremo dove arriveremo. E se arriviamo al punto in cui possiamo iniziare a mettere giù le basi, allora me ne andrò in tour con gli IRON MAIDEN e lui potrà occuparsi delle backing track. E ora ovviamente esiste la tecnologia, che non esisteva ai tempi, per partecipare a una chiamata Zoom con lui e ascoltare il tutto. Stavamo già facendo così in “Tyranny Of Souls“. In realtà mi ha inviato un CD con delle basi musicali – solo grezzo; nessun assolo di chitarra e ho messo un paio di cuffie. All’epoca ero in tournée in Giappone, e camminavo per le strade di Tokyo, tipo, alle nove del mattino con un taccuino, scrivendo mentalmente parole e melodie, e poi tornavo a Los Angeles e cantavo. E ha funzionato alla grande; “Tyranny Of Souls” è un grande album”.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi