Black Sabbath: biglietti esauriti e problema bagarinaggio

Ce lo aspettavamo ed è andata proprio così. La data all’Arena di Verona dei Black Sabbath sembra essere già sold out per quanto riguarda le prevendite ufficiali TicketOne. Al momento rimangono solo alcune Poltronissime Numerate, comprese nei pacchetti “Black Sabbath Souncheck” al prezzo di € 352,25.

Le prevendite erano state aperte venerdì 2 ottobre per i soli possessori di American Express; da questa mattina è iniziata invece la vendita generale.

L’unicità dell’evento ha sicuramente fatto gola a tantissimi rocker e metallari di tutta Italia… ma… persiste il problema delle rivendite di secondary ticketing, capitanate da SeatWave e Viagogo, dove possiamo già trovare i biglietti per l’evento a prezzi folli. Resta il dubbio che una buona parte dei biglietti acquistati sui canali ufficiali sia finita direttamente sui canali secondari, al solo scopo di lucro, finendo di fatto per alimentare il fenomeno del bagarinaggio, utilizzando in modo improprio dei servizi che potrebbero essere molto utili a chi voglia rivendere il proprio biglietto per altri fini (es: impossibilità di partecipare al concerto).

Prendendo ad esempio Seatwave, notiamo come il prezzo più basso disponibile per un biglietto in gradinata non numerata sia pari a 110,00 a cui vanno ad aggiungersi € 19,99 di spese di gestione legate al servizio, arrivando a un importo totale di € 129,99, quasi il doppio rispetto al prezzo di vendita (€ 69,00). Stiamo parlando del miglior prezzo disponibile, arrivando poi a toccare vette di € 1.299, € 1.350, € 1.500 per le Poltronissime numerate in platea.

Con questo non vogliamo puntare il dito sui servizi di rivendita, servizi leciti e utili se utilizzati correttamente, ma piuttosto sottolineare come chi dovrebbe monitorare questo tipo di servizio, non lo faccia, accompagnato dal silenzio più totale da parte di organizzatori e venditori ufficiali.

Noi speriamo che siate riusciti a comprare il vostro biglietto tramite la prevendita ufficiale al prezzo fissato e vi esortiamo ad evitare di acquistare i biglietti maggiorati e ricaricati, rivenduti al puro scopo di guadagno.

Black-sabbath-arena-verona-2016

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

33 Comments Unisciti alla conversazione →


  1. Huge

    Paese di merda……fosse anche per la visione della madonna io tutti sti soldi non li caccio ,me ne resto a casa a guardarmi il DVD con sigaro e birra!!!!

    Reply
  2. RCarter

    Io alle 11:00:25 ero già nella pagina del pagamento….
    “Impossibile completare la richiesta. Riprovare più tardi”

    Avanti così fino alle 11:08 e poi
    “Non ci sono più posti disponibili”
    Chemmerda….

    Reply
  3. Il_badile

    ho ricaricato il sito alle 11.00 e cinque secondi non potevo già più acquistare quattro biglietti assieme in gradinata non numerata, ho provato con 3 qualche secondo dopo e non erano più disponibili..
    Speranze per una seconda data?

    Reply
  4. Roby87

    Se magari evitavano l’arenna di Verona come location (vista la scarsa capienza x un evento del genere) e proponevano l’evento all’autodromo di Imola come x gli AC/DC o altri posti sempre con più capienza, forse nn ci troveremmo a rinunciare o spendere cifre folli dai bagarrini legali o no che siano! Complimenti live nation (o chi di dovere) anche stavolta vi siete superati nell fare le cose in modo unico e cioè alla CAZZO!!!

    PS: ma come si fa a proporre un concerto Metal ed unico in questo caso in un arena con poltrone in modalità d’opera lirica/teatrale???

    Mah!!!

    Reply
    • Stellagialla

      Sono d’accordo con te per la location assolutamente inadatta, non mi trovo d’accordo invece per il tuo suggerimento su Autodromo di Imola che e’ un enorme imbuto con un’uscita sola, zeppo di muri in cemento ed inferriate altissime. Luogo inadatto x concerti e manifestazioni soprattutto di quella portata. C’ero anche io per gli AC/DC ed eravamo come topi in gabbia! Qualunque incidente fosse accaduto, dalla rissa, ad un malore, ad un classico “pogo” sarebbe successa una tragedia.

      Reply (in reply to Roby87)
      • Alessio

        Non ci sono mai stato personalmente, dalle foto non pareva mai male, sembrava ci fosse spazio in abbondanza…ma da noi ripeto spesso devono o vogliono fare certi concerti in posti non certo nati per esibizioni live, anche a Rho per dire dove fecero Maiden e compagnia nel 2013 in pratica era un enorme parcheggio di cemento o asfalto tra dei padiglioni della struttura generale che ospita le fiere varie lì, però da come descrivi lo spazio appunto all’autodromo di Imola utilizzato per i concerti o almeno per quell’edizione che dici (non so se hanno sempre usato lo stesso punto insomma), forse è un po’ meglio lassù, non mancando di certo cemento, strutture intorno appunto ecc., almeno la forma che non è a imbuto, ma classica rettangolare più o meno, col palco in fondo su uno dei due lati corti e poi anche da una parte delle volte, delle rientranze con sotto i vari camioncini ecc. di roba da mangiare, bere e altro.

        Reply (in reply to Stellagialla)
      • Alessio

        Un po’ di pogo da solo cmq non credo possa causare in ogni caso delle tragedie…poi i gruppi che possono fare certi spazi richiamando appunto decine di migliaia di persone sono di solito di stile più o meno classico anche riguardo il metal e dintorni o l’hard rock, quindi non roba così estrema che invita al pogo, se mai al massimo all’headbanging e un po’ di esaltazione normale, per chi è predisposto ovviamente a fare così, molti se ne stanno tranquillissimi ad ascoltare per bene e guardare il palco, magari non andando neanche nelle prime file.

        Reply (in reply to Stellagialla)
    • Alessio

      D’accordo con te solo sul discorso poltrone nel parterre per un concerto rock/hard/metal…ma per il resto l’Arena di Verona a detta di tutti quelli che ci sono stati, degli artisti stessi ecc., ha una delle migliori acustiche che ci siano da noi (dove i posti di solito, quelli al chiuso, grandi o medi o piccoli, non sono progettati in origine per la musica ma sono palazzetti, locali vari riadattati ecc. e quindi si sente di merda o cmq non al meglio, e all’aperto spesso in certi posti tipo campi, spianate varie ecc. c’è dispersione non essendoci strutture di alcun tipo appunto, anche se semi-aperte come un’anfiteatro romano), per ogni genere di musica. E anche il problema della capienza non esiste, sembra perché appunto molti hanno comprato pacchetti di biglietti per i loro siti vari secondari subito all’apertura, infatti ci sono ancora disponibili in realtà anche se meno che all’inizio ovviamente e a prezzi sempre più alti anche per la gradinata non numerata.

      Questo dimostra insomma che i BS anche se ultimo tour annunciato, unica data da noi ecc., possono fare tranquillamente quel posto ma senza neanche forse riempirlo proprio del tutto alla fine (anche se in questo influisce anche magari proprio il fatto del gonfiaggio dei prezzi da parte di chi si è accaparrato subito una marea di biglietti per lucrarci sopra), cioè sono cmq un gruppo ancora oggi, da noi poi ancora di più, relativamente più “di nicchia” e mediamente da veri appassionati di rock/hard/metal rispetto invece chessò a gente come Deep Purple o Kiss…per motivi direi evidenti di stile musicale e anche altro, tipo il cantato da sempre mezzo stonato e traballante a dir poco di Ozzy, molti soprattutto tra non appassionati di un certo tipo appunto relativamente a certi generi, non lo tengono proprio non considerandolo un cantante degno come invece i Gillan o altri. L’Arena tiene a pieno regime di ogni posto, sui 15000 o anche qualcosa di più, ripeto, più che sufficiente in teoria per i BS anche come unica data italiana. Un paio o 3 anni fa suonarono a Bologna in una struttura da massimo 5 o 6 mila se non ricordo male, per dire. Al Gods del ’98 nel parcheggio infuocato del Filaforum di Assago c’erano oltre 20000 persone ma era appunto un festival anche con altri nomi e di spicco (Pantera su tutti, poi Stratovarius, Helloween Gamma Ray e vari altri del power che al tempo era anche al massimo come vendite e seguito) e poi si erano riuniti con la formazione (quasi) originale, tranne la “solita” mancanza di Ward che inizialmente c’era mi pare ma poi riuscì ufficialmente per problemi di salute, da pochissimo e dopo 20 anni appunto, quindi richiamo esagerato anche per quello, in Italia con quella formazione magari non c’erano neanche mai stati o una volta forse nei ’70.

      Concordo anche che di dovere dovrebbe controllare, non vendere ad esempio più di una manciata di biglietti allo stesso utente (ma questo lo aggirano facilmente, magari prendendo “manovalanza” da utenti qualsiasi a cui poi danno qualcosa e tutti quelli ordinano magari una manciata di biglietti l’uno e li danno poi a quei siti secondari di bagarinaggio in pratica) o con qualche altro metodo, però è difficile appunto alla fine impedirlo, quindi non è che può essere considerato più di tanto responsabile l’organizzatore principale o il rivenditore collegato principale, cioè Ticketone insomma.

      Se mai andava fatta almeno un’altra data più verso centro Italia, ma si torna al discorso che non è detto ci fosse la richiesta poi per riempire anche un altro posto molto più piccolo dell’Arena e allora magari non conveniva all’organizzatore o forse i BS stessi non volevano “deviare” troppo il percorso del tour europeo e quindi il nord Italia rimane ovviamente più facile piuttosto che scendere giù più o meno in profondità nello stivale, usare un giorno o 2 ulteriori in più di tempo ecc.

      Reply (in reply to Roby87)
    • Alessio

      Ah, all’Arena di Verona pare sia obbligatorio per ragioni varie, che ci siano le sedie anche nel parterre, forse proprio anche per non avere danni eventuali alle cose fatti da massa di gente “a giro” liberamente e via dicendo, perché è sempre stato così, anche coi Kiss, Deep Purple ecc.

      Reply (in reply to Roby87)
  5. maxx

    i miei Black Sabbath alla stregua di un concerto di musica lirica…. rivoglio i concerti al palatrussardi con vista in piedi a 10.000 lire e biglietti acquistati in loco…un sentito e sincero Vaffanculo a chi ha gestito l’evento

    Reply
    • Alessio

      Quei prezzi non torneranno mai ovviamente…ma al Palatrussardi (e poi vari altri nomi negli anni a seconda dello sponsor di turno) credo facciano ancora cmq anche concerti…

      Reply (in reply to maxx)
  6. daniela

    Orevendita impossibile se nin con AmEx. Appena 15 minuti dall’inizio della vendita generake, tutto esaurito. Da 2 mesi cerco dove acquistare e visto che sarebbe un regalo comprerei anche ad ASSURDI prezzi. Ma mi posso fidare di diti come Ticketbis, seatwave e go go????

    Reply
  7. Giovanna

    Ho letto che in molti ci sono rimasti male perchè non sono riusciti a comprare i biglietti in tempo. Io ne avevo comprati 2 in gradinata non numerata, per me e il mio ragazzo, ma non posso più andare all’evento. Se qualcuno li vuole glieli vendo volentieri!

    Reply
  8. Martina

    Hey ciao! Per caso hai ancora un biglietto?

    Reply
  9. marcostraz

    No no, ma puntiamolo invece il dito sui servizi di rivendita, perché non è possibile che i biglietti sul sito di vendita ufficiale sono esauriti e poi li ritrovi in questi siti di “seconda mano” a prezzi decuplicati…é qualcosa su cui bisognerebbe intervenire con decisione…

    Reply
    • Alessio

      Il problema è “come”…come impedire che utenti che sembrano magari normali appassionati e pubblico come altri, siano invece di quelli di quei siti o cmq che lavorano per loro e appena aprono le prevendite si accaparrano quanti più biglietti possono a partire da quelli da meno ovviamente, per poi maggiorarli e rivenderli sui loro siti…è difficile se non impossibile capire chi sia chi ordina…

      Reply (in reply to marcostraz)
      • armando

        Biglietti nominativi abbinati ad un documento di identità (tipo biglietto aereo). Eventuale cambio di nome con penalità del 25% del prezzo. Bagarini fregati!!!!

        Reply (in reply to Alessio)
        • Alessio

          In teoria potrebbe andare ma complica molto tutto (pensa solo al tempo all’ingresso di concerti grossi per controllare la carta d’identità e corrispondenza del biglietto per tutte le migliaia di persone che arrivano in pochi minuti magari) e quindi non so quanto sarebbe fattibile, o cmq poi realmente non aggirabile anche questa cosa in qualche modo.

          Reply (in reply to armando)
  10. giulio

    se volete io ne ho due in gradinata numerata, interessano? contattatemi via mail a giulio.palazzi@hotmail.it!

    Reply
  11. marco

    Ciao a tutti, cerco due biglietti poltronissima. Qualcuno li ha? Contattatemi marco.lamberti@photofever.net
    Grazie
    Un abbraccio
    Marco

    Reply
    • Alessio

      A prezzo normale sono ancora disponibili quelli ufficialmente da Ticketone, a 135 e rotti però (e senza tutte le cose “vip” incluse inizialmente in alcuni), anche se credo che ogni utente (cioè ogni IP penso, credo riconosca quello, anche se non ho provato personalmente a comprarlo completando la procedura e tantomeno a provare poi di nuovo a prenderne un altro dopo) possa prenderne solo uno…dubito sia perché ne è rimasto davvero uno solo…

      Reply (in reply to marco)
    • Elisa

      Ciao, ho due biglietti in poltrone numerate, non posso andarci perché ho partorito, lì vendo a prezzo di costo. Se li cerchi ancora scrivimi a elisafmg@gmail.com sono a Milano

      Reply (in reply to marco)
  12. valerio

    ciao io ho 3 biglietti in gradinata non numerata.
    La merda del mio capo non mi da le ferie e non poso andarci.

    se interessati: dcrvlrgmail.com

    Reply
  13. daniele

    ciao, ho 2 biglietti nella tribuna non numerata. Dovevo andare con mia moglie ma non riusciamo più, quindi a malincuore mi tocca vendere i biglietti. Li vendo a prezzi vantaggiosi. Vivo a Bologna. Se interessano i biglietti potete contattarmi alla mia e-mail preck@inwind.it

    Reply
  14. sandro

    ho un cazzo di biglietto poltronissima numerata e nn posso andare il 13 a verona, lo vendo al miglior offerente tel. 3400572410

    Reply
  15. nicola

    cerco 2 biglietti contattatemi

    Reply
  16. nicola

    cerco 2 biglietti contattatemi nicdalfo@tin.it

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi