Deceased – Recensione: Behind The Mourner’s Veil

E’ un ep interlocutorio questo ‘Behind The Mourner’s Veil’ per Deceased: le tre nuove composizioni vengono arricchite da cover che tributano il giusto pedaggio alle influenze della band. I registri non si spostano dal thrash-death esasperato e rinnovato del combo della Virginia, ma alimentano le costruzioni già presenti in ‘Supernatural Addiction’ focalizzando le costruzioni nei dieci minuti della conclusiva ‘Victims Of The Masterplan’ (ad oggi la composizione migliore del combo), in una selvaggia baraonda di pestaggio assurdo e dolorante. Si, questi pestano, come direbbe un nostro amico, e lo fanno senza tanti termini di paragone. Resta immutata la venerazione iconografica per i film horror anni settanta (‘Zombie’ su tutti, questa volta) distorta e convogliata attraverso le personalità della band. Si, furia omicida, ancora, e come sempre metallo pesante. Non si sfugge, nemmeno questa volta. E non sfuggono nemmeno Warfare, D.R.I., Anthrax e Tankard all’attitudine sporca e selvaggia di questa uscita. Auguri.

Voto recensore
7
Etichetta: Relapse / Self

Anno: 2001

Tracklist: Tracklist: It’s Alive! / The Mausoleum / Zombie Attack (Tankard cover) / Reaganomics (D.R.I. cover) / New Age Of Total warfare (Warfare cover) / Deathrider (Anthrax cover) / Victims OF The Masterplan parts 1-5

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi