Be’lakor – Recensione: Vessels

Mai come negli ultimi anni il metal estremo australiano è stato simbolo di qualità; ne sono l’ennesimo esempio i Be’Lakor, formazione dal sound perfettamente mixato tra progressive e melodic death alla loro quarta release pronti a sfondare qualche timpano, ma con buon gusto!

La opener “Luma” introduce l’album con un sapore progressive rock spinto nelle ritmiche e nel growl sovrastante ma, allo stesso tempo, dolce ed ottimistico nell’essenza del brano; passiamo poi a “An Ember’s Arc”, introdotta da un suono pulito, soave ed angelico che non sforza nell’incattivirsi poi, brano particolarmente ben riuscito soprattutto per quei passaggi acustico/pesanti incredibilmente sottili e complessi.

Se siamo rimasti impressionati  fino ad ora, con “Withering Strands” ci rendiamo conto di non aver ancora ascoltato nulla; il brano di per se è impeccabile sia nelle sue parti pulite che nelle sue potenti distorsioni, negli stacchetti magistrali e nelle lead che rimangono impresse nella testa; in poco più di 11 minuti porta con se un gran carico emotivo; carico che ritroviamo anche in “Roots To Sever”, in cui la band sperimenta parti symphonic, e in “A Thread Dissolves”, brano più corto dell’intero full length ma che riesce a garantire un ottima resa nei suoi appena 3 minuti dedicati.

Arriviamo quindi al gran finale mandato a segno da “Grasping Light”, che rispetto agli altri brani parte direttamente in quarta con una sezione lead ben definita e ben miscelate ad una linea galoppante portata avanti da basso e batteria, e da “The Smoke Of Many Fires” che sprigiona in maniera esponenziale tutto ciò che abbiamo sentito fino ad ora e rivela in toto quella che è l’essenza dei Be’Lakor.

“Vessels” è uno di quegli album che rendono un ottimo feedback istantaneo ma, con un ulteriore ascolto, maturano e fioriscono in qualcosa di ancor più impressionante; piccole sfumature e sottili fraseggi vengono alla ribalta e rivelano complessità e melodie ancor più profonde.
Senza mezzi termini questa è la più grande opera del quintetto fino ad oggi, i fan del genere ne saranno realmente deliziati.

Be'Lakor - Vessels

Voto recensore
8
Etichetta: Napalm Records

Anno: 2016

Tracklist: 1. Luma 2. An Ember´s Arc 3. Withering Strands 4. Roots to Sever 5. Whelm 6. A Thread Dissolves 7. Grasping Light 8. The Smoke Of Many Fires
Sito Web: http://www.belakorband.com/

Luca Balloriani

view all posts

Old School metaller, amante della birra, della birra e della b… della musica! Nato con il thrash ed evoluto (o regredito) al technical death e black; a rigor di logica, da anziano, mi ritroverò ad ascoltare il motopicco in cantiere. La mia vita si districa tra musica, informatica e fotografia/video editing a tempo perso.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi