Towards Darkness – Recensione: Barren

Direttamente da Montréal, Québec, i Towards Darkness rilasciano un monolite nero di puro funeral doom. Le quattro lunghe tracce che compongono “Barren”, loro secondo album, rimandano infatti a quanto proposto dai grandi maestri del genere, come i finnici Unholy, Thergothon e Skepticism.

Il quintetto canadese (noto precedentemente come The Mass) infonde però in queste influenze europee anche un mood tipicamente americano, attraverso robusti influssi sludge/post-core, memori della fondamentale lezione dei Neurosis.

Va da se che l’impasto sonoro presente nei microsolchi di “Barren” sia pesante come un macigno, o meglio, come un apocalittico meterorite in rotta di collisione con la terra. Non v’è traccia di speranza o salvezza, nella musica dei Towards Darkness, che ci consegnano un biglietto di sola andata per la disperazione e la miseria umana più nera.

La lenta tortura perpetrata dai riff di Joël Cyr e Samuel Dufour lavora soprattutto sulle frequenze basse dello spettro sonoro, con la complicità del basso di Kevin Jones, responsabile anche dei grevi interventi vocali che fanno capolino qua e la nel violento marasma strumentale.

La proposta della band non è ne immediata ne facilmente digeribile, complice anche la considerevole durata delle tracce (“Awakening” supera i 18 minuti, “Avenues of Manipulation” i 16′), ma punta a far leva soprattutto sul soffocamento controllato e progressivo delle emozioni, lasciando l’interiorità dell’ascoltatore spoglia e desolata, così come vogliono copertina e titolo dell’album.

Il combo canadese dimostra per altro un buon miglioramento, in termini di espressività e incisività, rispetto all’esordio “Solemn” (2007),  proponendosi ora in modo più aggressivo e frontale. Il loro funeral doom, pur rimanendo materia di nicchia, destinato a un pubblico selezionato e poco incline a ogni genere di fruibilità, è tra le cose migliori sentite ultimamente nel genere (non facile da gestire, per altro).

Voto recensore
7
Etichetta: Avantgarde Music

Anno: 2012

Tracklist:

1. The Arrival 09:39
2. Avenues of Manipulation 16:31
3. Holy…Dying…Lifting 10:52
4. Awakening 18:33


Sito Web: http://www.towardsdarkness.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi