Morgue – Recensione: Barbed Wire Cranium

4 canzoni sono decisamente poche per giudicare lo stato di salute di una band. Se poi 2 sono cover, diventa quasi drammatico.

Limitandosi alla mera cronaca, i Morgue, con questo nuovo ep ci propongono un hardcore a tinte forti, mescolato con una buona dosa di velocità che a tratti sfocia in territori death, quasi grind. La capacità della band francese di mescolare, bilanciadoli, questi due generi emerge anche dalle cover scelte: ‘Understand’ degli Unsane e ‘May The Wounds Bleed Forever’ dei death-metaller Embalmer rendono omaggio alle diverse radici del quartetto. Quello che pesa sulle sorti dell’ascolto, limitato a meno di un quarto d’ora, e’ l’assoluta mancanza di originalità della proposta nei due nuovi brani presenti in ‘Barbed Wire Cranium’.

Un po’ di lavoro in più, visto che l’energia e le capacità non mancano, e il gioco è fatto. Attendiamo fiduciosi il prossimo appuntamento con questa buona band transalpina, sperando sia sulla lunga distanza.

Etichetta: Basement

Anno: 2004

Tracklist: 01. Process
02. 5 Days To Pandemonium
03. Understand
04. May The Wounds Bleed Forever

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi