Band: Zgard

Zgard – Recensione: Place Of Power

Dopo averci abituati a capolavori assoluti sulla scia dei primi Nokturnal Mortum e Kroda, l’ultimo album degli slavi Zgard, il cui nome, in dialetto “hutsuli”, ossia ruteno carpatico (ucraino dei monti occidentali) vuol dire amuleto, si presenta come un lavoro molto solido. Diamo merito al polistrumentista Yaromisl, che...