Band: Rome

Rome – Recensione: Hell Money

Dopo un’opera della portata di “Die Æsthetik Der Herrschaftsfreiheit” uscita poco meno di un anno fa, era ovvio che per Jerome Reuter, le cose sarebbero cambiate. Quel mastodontico progetto diviso in ben tre cd, è diventato nel bene e nel male una sorta di spartiacque per il maestro...

Rome – Recensione: Flowers From Exile

Tanti e tali sono i pregi di questo lavoro, così intimo e introspettivo nelle sonorità e così universale nell’analisi della desolazione umana, da tracciare profondi solchi nell’animo dell’ascoltatore sin dal primo approccio: lo stile cantautorale, che si eleva al di sopra della mera definizione di neofolk, per innalzarsi...