Avmakt: l’album di debutto “Satanic Inversion Of….” a settembre, on line il primo singolo “Poison Reveal”

Dalle profondità della Norvegia si profila una nuova bestia carica di odio e misantropia sotto il nome di Avmakt. Oggi viene pubblicato il singolo di debutto “Poison Reveal”, insieme alla notizia dell’imminente album di debutto “Satanic Inversion Of….“, in uscita il 30 agosto su Peaceville Records.

Il duo formato da Kristian Valbo e Christoffer Bråthen – noti per aver collaborato con gruppi come Aura Noir, Obliteration e Condor – presenta un album di debutto, “The Satanic Inversion of….“, cupo e rivelatore. Primitivo in un modo che cattura la magia iniziale dei re del metal di Kolbotn, i Darkthrone, così come il caos spietato dei Bathory della prima ora, insieme alla loro impronta distintiva sul genere. ‘The Satanic Inversion of….‘ è una masterclass di vero Black Metal feeling, avvolto in una frenesia ipnotica di riff gelidi.

Sebbene entrambi i membri abbiano suonato in gruppi che coprivano diversi generi fin dai primi anni dell’adolescenza, il Black Metal è sempre stato uno dei più importanti, in quanto veicolo di un’onestà e di una ferocia che risuonavano profondamente all’interno del duo, senza bisogno di abiti stravaganti o concetti pretenziosi. E così è nato Avmakt  come veicolo per incanalare questo sentimento grezzo e spoglio.

L’album si può pre ordinare QUI

Formatisi nel 2020 e con il loro unico demo che ha guadagnato terreno nell’underground, i norvegesi hanno rapidamente attirato l’attenzione di Fenriz dei Darkthrone e della Peaceville Records, e gli Avmakt sono stati rapidamente inclusi nella compilation black metal della Peaceville, “Dark Side of the Sacred Star“, lanciata alla fine del 2022.

Avmakt significa “impotenza”, la sensazione di essere sopraffatti e di non poter avere alcuna influenza – senza scelta, voce o speranza. Ed è proprio da questo abisso psicologico che le idee e le espressioni degli Avmakt si manifestano con il completamento del loro debutto in studio: 6 tracce epiche e tentacolari registrate con l’aiuto di Arild Torp, anche lui degli Obliteration, che racchiudono temi come il vuoto, la desolazione e l’alienazione in una potente esibizione di Black Metal sinistro e disinibito.

Avmakt sono:

Christoffer Bråthen – guitars, vocals, bass

Kristian Valbo – drums, vocals, bass

Di seguito la tracklist e l’artwork di copertina:

  1. Ordinance Avmakt
  2. Poison Reveal
  3. Sharpening Blades of Cynicism
  4. Towing Oblivion
  5. Charred
  6. Doubt and the Void

eva.cociani

view all posts

Amo la musica a 360 gradi, non mi piace avere etichette addosso, le trovo limitanti e antiquate, prediligo lo street, il glam e anche il goth, ma non disdegno nulla basta che provochi emozioni. Ossessionata dalle serie tv, dalla fotografia, dai viaggi e dai live show mi identifico con il motto: “Live the life to the fullest”.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi