Author: Matteo Roversi

Nerd e metallaro, mi piace la buona musica a 360 gradi e sono un giramondo per concerti (ma non solo per questi). Oltre al metal, le mie passioni sono il cinema e la letteratura fantasy e horror, i fumetti e i giochi di ruolo. Lavorerei anche nel marketing… ma questa è un’altra storia!

About Matteo Roversi

has published 1262 posts

Nerd e metallaro, mi piace la buona musica a 360 gradi e sono un giramondo per concerti (ma non solo per questi). Oltre al metal, le mie passioni sono il cinema e la letteratura fantasy e horror, i fumetti e i giochi di ruolo. Lavorerei anche nel marketing… ma questa è un’altra storia!

Riot V – Recensione: Mean Streets

Giungono alla terza fatica in studio i mai troppo lodati Riot V: per chi ancora non lo sapesse, parliamo della band che ha raccolto l’eredità dei Riot in seguito alla morte del compianto Mark Reale. La line-up probabilmente più stabile della storia del gruppo, che vede gli storici...

Ivory – Recensione: Alien Nation

Storia senza dubbio non semplice, quella degli Ivory. In giro ormai da più di 20 anni, il combo piemontese ha intrapreso un percorso articolato che l’ha condotto non solo attraverso svariati assestamenti di line-up, ma anche a veri e propri cambi nel genere proposto. Dal power-prog delle origini...

Cirith Ungol – Recensione: Dark Parade

Commovente: se dovessimo scegliere un solo aggettivo per definire l’ultimo lavoro in studio dei Cirith Ungol, sarebbe questo. È davvero incredibile come le leggende californiane dell’epic metal, tornate nel 2015 dopo una lunga assenza durata più di 20 anni, riescano a mantenere un livello qualitativo così elevato a...

Great Master – Recensione: Montecristo

Le premesse perché l’ultima fatica dei Great Master fosse un ottimo lavoro c’erano tutte. Un concept album basato sul grande classico della letteratura “Il Conte di Montecristo”, il missaggio presso i rinomati Domination Studios di Simone Mularoni e una bellissima copertina, opera dello stesso leader e chitarrista Jahn...