Author: Marco Soprani

Folgorato in tenera età dalle note ruvide di Rock'n'Roll dei Motorhead (1987), Marco ama fare & imparare: batterista/compositore di incompresa grandezza ed efficace comunicatore, ha venduto case, lavorato in un sindacato, scritto dialoghi per una skill di cucina e preso una laurea. Sfuggente ed allo stesso tempo bisognoso di attenzioni come certi gatti, è un romagnolo-aspirante-scandinavo appassionato di storytelling, efficienza ed interfacce, assai determinato a non decidere mai - nemmeno se privato delle sue collezioni di videogiochi e cuffie HiFi - cosa farà da grande.

About Marco Soprani

has published 463 posts

Folgorato in tenera età dalle note ruvide di Rock'n'Roll dei Motorhead (1987), Marco ama fare & imparare: batterista/compositore di incompresa grandezza ed efficace comunicatore, ha venduto case, lavorato in un sindacato, scritto dialoghi per una skill di cucina e preso una laurea. Sfuggente ed allo stesso tempo bisognoso di attenzioni come certi gatti, è un romagnolo-aspirante-scandinavo appassionato di storytelling, efficienza ed interfacce, assai determinato a non decidere mai - nemmeno se privato delle sue collezioni di videogiochi e cuffie HiFi - cosa farà da grande.

Brant Bjork – Recensione: Brant Bjork

Ambasciatore del Californian desert rock, Brant Bjork giunge con questo lavoro omonimo alla tredicesima tappa di una carriera che lo ha visto agitarsi dietro le pelli per Kyuss, Vista China e Fu Manchu. E’ però un deserto dolce ed innamorato, quello narrato da Bjork: benchè asciutti nei suoni,...

Fm – Recensione: Synchronized

Fondati a Londra nel 1984 e giunti al debutto discografico appena due anni più tardi, gli FM non hanno da allora mai più perso lo scettro di alfieri del rock melodico britannico: ben rodati on the road al seguito di Tina Turner, Foreigner, Gary Moore e Bon Jovi,...

Joviac – Recensione: Here And Now

Sono in tre e vengono dalla Finlandia i Joviac, band progressive metal che con “Here And Now” aggiunge un ulteriore tassello alla propria discografia, dopo il debutto avvenuto con un trascurabile primo album che la band stessa evita di menzionare nella propria biografia. Citando tra le proprie principali...

Witchcraft – Recensione: Black Metal

Il progetto Witchcraft nasce nel 2000 per volontà del cantante e chitarrista Magnus Pelander, desideroso di omaggiare i suoi idoli Roky Erickson (The 13th Floor Elevators) e Bobby Liebling (Pentagram). Dall’album di debutto del 2004 all’ultima uscita datata 2016, i Witchcraft hanno dato forma ad un atmosferico mix...