Author: Marco Soprani

Folgorato in tenera età dalle note ruvide di Rock'n'Roll dei Motorhead (1987), Marco ama fare & imparare: batterista/compositore di incompresa grandezza ed efficace comunicatore, ha venduto case, lavorato in un sindacato, scritto dialoghi per una skill di cucina e preso una laurea. Sfuggente ed allo stesso tempo bisognoso di attenzioni come certi gatti, è un romagnolo-aspirante-scandinavo appassionato di storytelling, efficienza ed interfacce, assai determinato a non decidere mai - nemmeno se privato delle sue collezioni di videogiochi e cuffie HiFi - cosa farà da grande.

About Marco Soprani

has published 415 posts

Folgorato in tenera età dalle note ruvide di Rock'n'Roll dei Motorhead (1987), Marco ama fare & imparare: batterista/compositore di incompresa grandezza ed efficace comunicatore, ha venduto case, lavorato in un sindacato, scritto dialoghi per una skill di cucina e preso una laurea. Sfuggente ed allo stesso tempo bisognoso di attenzioni come certi gatti, è un romagnolo-aspirante-scandinavo appassionato di storytelling, efficienza ed interfacce, assai determinato a non decidere mai - nemmeno se privato delle sue collezioni di videogiochi e cuffie HiFi - cosa farà da grande.

Toliman – Recensione: Elevate

Provenienti da Milano, i Toliman sono un sestetto con all’attivo un EP (“Abstraction”) pubblicato nel 2019, al quale oggi fa seguito il primo full-lenght intitolato “Elevate”. Se c’è una parola ricorrente nei testi di presentazione della band, questa è “sperimentazione”: benchè legati al progressive ad all’alternative, infatti, questi...

CobraKill – Recensione: Serpent’s Kiss

Non vado certo fiero del pregiudizio (positivo) con il quale mi accingo a recensire questo disco. Ma è più forte di me: se nella presentazione dell’album leggo “german” e “hard n’heavy” appaiati sulla stessa riga sento già che qui troveremo, per usare un’espressione dei nostri tempi, la proverbiale...

The Grandmaster – Recensione: Black Sun

“Quando al termine del terzo brano capisci che hai già sentito tutto, ed allo stesso tempo niente, qualche dubbio sulla longevità artistica di questo florido ramo d’azienda comincia ad affiorare in superficie. Silenzioso. Strisciante. E forse potenzialmente letale”. Wow. Rileggendo le parole che io stesso spesi in occasione...

Russell/Guns – Recensione: Medusa

La cosa che colpisce di più di questo nuovo binomio è come mai, semplicemente, alla Frontiers non ci abbiano pensato prima. Perché mettere insieme due pezzi da novanta dell’hard rock anni novanta come Jack Russell dei Great White e Tracii Guns degli LA Guns parrebbe avere, in effetti,...

Algos – Recensione: Upon The Rivers Of Night

Gli Algos, dio del dolore nella mitologia greca, sono una band italiana formata nel 2021 da un’idea del chitarrista Massimiliano Elia (Valgrind, Metal Detektor), al quale si sono aggiunti Giuseppe Tatangelo (Zora/Glacial Fear) al basso, Marco Spagnuolo (Pentagon) alla voce e Vincenzo Infusino, batterista indipendente con base a...