As I Lay Dying/Wovenwar: quasi nessun contatto con Tim Lambesis

Che fine ha fatto Tim Lambesis? Di sicuro le strade tra l’ex-cantante degli As I Lay Dying e il resto della band ora impegnata con i Wovenwar al momento sono ben separate. Ce lo conferma ai nostri microfoni lo stesso Jordan Mancino, batterista di entrambe le band.

Arriviamo a una domanda scomoda, se vuoi puoi anche non rispondere. Siete mai tornati in contatto con Tim dopo quello che è successo nel 2013?

Ci sono stati pochissimi contatti tra noi ma niente di particolarmente rilevante. Al momento penso che ci siano tante cose che devono essere sistemate prima di poter riagganciare i rapporti in modo concreto. Lui deve occuparsi delle sue cose, noi continueremo nel nostro percorso. Vedremo cosa succederà e se ci saranno le occasioni per tornare a comunicare.

La dichiarazione è un estratto dalla nostra intervista con i Wovenwar, online su Metallus.it.

Ricordiamo che Tim Lambesis, voce degli As I Lay Dying, è stato arrestato con l’accusa di aver commissionato l’omicidio della moglie.  Attualmente Lambesis sta scontando una pena detentiva di 6 anni dopo essere stato giudicato colpevole.

Tim Lambesis - As i Lay Dying

 

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi