Alaric – Recensione: Alaric

Dall’assolata California gli Alaric (nome del re e condottiero visigoto artefice del Sacco di Roma) debuttano con un omonimo album di gothic-punk, o meglio, di un mix di post-punk pesantemente virato di dark, che da vita a un lotto di brani in cui tetraggine e semplicità convivono alla perfezione, grazie alla non indifferente maestria di questi quattro musicisti nell’adoperare a dovere la propria scura tavolozza di colori.

Pur essendo un debutto si capisce subito che qui l’esperienza non manca, e infatti il batterista Jason è un ex membro dei britannici UK Subs, il vocalist Shane proveniente dai post-hardcorers Dead And Gone, mentre il chitarrista Russ ha militato in precedenza nel gruppo doom NoothGrush.

Nomenclature e curricula a parte, il disco parte subito alla grande, col basso pulsante (una costante di tutto il lavoro) di “Eyes”, brano mid-tempo che presenta efficacemente l’Alaric sound, fatto di ritmi semplici e lineari, riff elettrici, con pochi bassi e tanto riverbero e vocals al vetriolo.

Si respira un’aria vintage, data appunto dal semplice approccio dark scelto dal gruppo, che però sfrutta vantaggiosamente gli ampi spazi offerti dal genere, per creare brani molto orecchiabili e memorizzabili, come il bellissimo trittico centrale, composto da “Your God”, “Alone” e “Tribute”.

La sensazione complessiva lasciata dall’ascolto di “Alaric” è piacevolmente energica, e poco importa che le tematiche trattate rientrino al 100% negli stereotipi gothic-dark, perché, al di là del facile apprezzamento riscontrabile in quegli specifici ambienti culturali, il quartetto californiano ha messo insieme una proposta che potrà interessare e coinvolgere un’audience ben più vasta.

Una menzione finale per lo splendido art-work, semplice ma molto evocativo, che funge da adeguata introduzione all’atmosfera sonora cui l’ascoltatore s’avvicina, e resta poi come piacevole rimando visivo dell’esperienza fatta.
Gran bel debutto.

Voto recensore
7
Etichetta: 20 Bucks Spin

Anno: 2011

Tracklist:

1. Eyes
2. Ugly Crowds
3. Your God
4. Alone
5. Tribute
6. Laughter of the Crows
7. Animal
8. Shadow of Life


Sito Web: http://www.facebook.com/pages/Alaric/201671150715?sk=wall

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi