Blindead – Recensione: Affliction XXVII II MMIX

I Blindead sono una formazione nata nel 1999 per volontà del bassista Michal Zimorski e del chitarrista Mateusz ‘Havoc’ Smierzchalski, che passando attraverso alcuni cambi di formazione giunge a firmare un contratto con la Empire Records, dando così alla luce l’apprezzato “Devouring Weakness” (2006), cui segue due anni dopo “Autoscopia/Murder In Phazes” (Deadline Records), presentato dal vivo durante un importante tour di spalla ai mostri sacri Neurosis.

Dopo le tre tracce raccolte sotto il nome di “Impulse” (’09), anche con questo “Affliction…” i sei polacchi danno sfoggio della loro poliedricità e versatilità riproponendo con successo il loro misto di post-metal e progressive-sludge dalle venature doom, sapendo creare anche in questo caso un sound sporco, psichedelico e ‘melmoso’ ma per niente estraneo agli interessi dell’odierno pubblico metal: insomma per chi non li avesse mai sentiti siamo di fronte a un misto di Cult Of Luna, Electric Wizard e Tool. Intriganti i passaggi dell’ossessiva “My New Playground Became” e della caleidoscopica “So, It Feels Like…”

Molti tra voi avranno notato che la tracklist letta senza interruzioni costituisce un’unica frase: è curioso notare che ciò, come l’idea di un concept incentrato sulla chiusura di una ragazza in un cieco autismo che la porta a ripudiare il mondo circostante, contribuisce a rafforzare quel concetto di unitarietà discretamente rappresentato dal globale senso di continuità e dal giusto dosaggio degli interventi vocali.

Voto recensore
7
Etichetta: Mystic Production

Anno: 2011

Tracklist:

01. Self-Consciousness Is Desire And
02. After 38 Weeks
03. My New Playground Became
04. Dark And Gray
05. So, It Feels Like Misunderstanding When
06. All My Hopes And Dreams Turn Into
07. Affliction XXVII II MMIX


Sito Web: http://www.blindead.net

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi