Beyond the Embrace: Intervista a Adam Gonsalves

Adam Gonsalves Veramente interessante il debut album degli americani Beyond The Embrace, autori di una strana miscela di death metal melodico di scuola svedese, trash metal, con inserti pianistici ed acustici ben pensati e di gusto. Risponde alle mie domande un disponibile Adam Gonsalves. Allora Adam, presentaci il gruppo, che influenze musicali avete, una breve storia di come vi siete formati e di come siete arrivati alla produzione del disco. “La band è formata da Shawn Gallagher, Oscar Gouveia, Adam Gonsalves, Jeff Saude, Alex Botelho e Kevin Camille. Noi tutti amiamo i gruppi della vecchia scuola metal come Iron Maiden e Metallica, ma ognuno di noi ha influenze diverse: ad esempio io e Shawn ascoltiamo molto gruppi come Evergrey e Sentenced. Jeff ama black metal e trash come Dissection e Slayer, Alex ama i Guns N Roses mentre Kevin adora Fates Warning, Dream Thaeater e Queensriche. La band si è formata due anni e mezzo fa con l’intento di suonare un metal aggressivo ma allo stesso tempo melodico e con tre chitarre perchè vogliamo dare ai nostri fans prestazioni live pari a quelle sentite sul cd. Oscar, Alex e Jeff suonavano insieme già da prima con il vecchio batterista Mike al quale è subentrato Kevin che ha suonato con me in passato in alcune band.” Bene.. in questa commistione di death melodico svedese e trash della Bay-Area, a quali gruppi sentite di esservi ispirati? “Sicuramente ad Iron Maiden e Metallica.” La musica è emozione, voi che cosa volete trasmettere… rabbia, dolcezza o cosa? Io la vedo come una alternanza di queste due componenti proprio per la melodia di alcune parti vocali e per gli inserti pianistici e melodici di alcune canzoni. “Guarda, io penso che ogni singola canzone di questo album genera una emozione differente, dappertutto c’è uno sposalizio tra aggressivo e melodico, con l’uso del piano, di linee vocali melodiche e con l’aggressività delle tre chitarre. Tutto è realmente soggetto a singole interpretazioni: ovunque qualcuno ascoltando una delle nostre canzoni ne da un giudizio differente e non ci sono giudizi giusti o sbagliati.” Essendo una band al debutto cosa vi aspettate da questo album, sia come vendite che come consensi della critica? “Io spero che molte persone possano ascoltare il nostro lavoro perchè credo che sia un ottimo debut album. Abbiamo già avuto molti pareri, e sembra che molti critici vogliano solo compararci ad altre band. Speriamo che queste persone capiscano che essendo il nostro primo album e che alcune di queste canzoni hanno due anni, le nostre influenze appaiono forse molto chiare.” Sentite di essere diversi dagli altri gruppi in uscita ultimamente? Se si, in cosa? “Io penso che siamo differenti dalle altre band, perchè non conosco gruppi del nostro genere che abbiano composto una canzone come “Morning In Magenta”. D’altra parte le tre chitarre ci distinguono dalle altre band e la voce e le liriche di Shawn ci differenziano definitivamente poichè non sono completamente death metal ma si aprono a vocalizzi anche più melodici. Poi abbiamo un live set davvero fenomenale dal momento che con tre chitarre possiamo riprodurre totalmente quello che si ascolta su cd.” Per apprezzare il vostro album bisogna ascoltarlo più volte, proprio per “entrare” nelle melodie e nella proposta non semplicissima che offrite. A cosa credi sia dovuto ciò? “Il nosto album è particolare perchè ogni canzone è diversa dall’altra, e ciò rende unici i Beyond The Embrace. Penso che ascoltare l’album diverse volte possa aiutare la persona a capire la particolarità di ogni canzone, facendo attenzione all’evoluzione di ogni canzone.” Come pensate di pubblicizzare il vostro album in Europa oltre che con le interviste? Ci sarà un tour di supporto? “L’ufficio europeo della Metal Blade ha curato la nostra pubblicità in Europa, e abbiamo avuto molte interviste per riviste europee. Da subito è stato organizzato un tour che vorremmo iniziare al più presto. Grazie per l’intervista Andrea!!”

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi