Silent Field – Recensione: A New Day

E’ proprio vero che le cose cambiano. Non più di cinque anni fa nel nostro paese non esisteva nulla che potesse essere accostato al concetto di ‘scena’, in ambito metallico. I gruppi di valore ci sono sempre stati, ma a mancare erano le strutture, le etichette specializzate, le possibilità di trovare un deal discografico, in definitiva. Oggi la situazione è diversa, nuovi act nascono di continuo, gli album arrivano sul mercato, ma il rischio è diventato quello di affrettare le scelte, con il pericolo di vedere ‘bruciati’ artisti meritevoli ma non ancora pronti al grande salto. I campani Silent Field mi sembrano rientrare in questa categoria: ‘A New Day’ contiene spunti interessanti di metallo pesante&progressivo, piuttosto tecnico nelle evoluzioni strumentali, ma ancora immaturo. Complice anche la produzione poco scintillante, l’album mostra dei musicisti che, nella foga di dimostrare al mondo il proprio valore, si ritrovano a ‘strafare’ dilatando troppo alcuni pezzi o affrontando picchi vocali proibitivi per i mezzi del pur discreto cantante. Non tutti i brani risentono di questi difetti, comunque. Superate le prime due composizioni, eccessivamente lunghe e dispersive negli intrecci chitarristici, il gruppo sembra trovare un maggiore equilibrio fra digressioni prog vagamente dreamtheateriane (nelle parti ritmiche e in certi suoni di tastiera) ed evidenti influenze maideniane. I mezzi per migliorare ci sono, con la suite in quattro parti ‘Gates Behind’ ad aprire prospettive interessanti per la crescita musicale (in direzione heavy) del sestetto. Di fronte a partiture leggermente più lineari (le classiche ‘cavalcate’ a tratti in doppia cassa, rinforzate da maestosi strati di synth) e centrate sull’interplay delle due asce, i Silent Field acquistano efficacia ed impatto. La sufficienza piena è ad un passo.

Voto recensore
5
Etichetta: Nocturnal Music/Frontiers

Anno: 2000

Tracklist: Dark Shadows Of Myself
Walking Through The Mirror Of Lies (Part I) - I Feel My Life Saying (Part II)
Back To Live
Gates Behind - Part I: Lost Promises - Part II: Escape - Part III: Land Of Ambitions - Part IV: Future's Calling

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi