Metallus.it

Recensione: Bad Vibrations

Traguardo del sesto album in studio per gli A Day To Remember, gruppo della Florida formato da Jeremy McKinnon (voce), Neil WestfallKevin Skaff (chitarra), Joshua Woodward (basso) e Alex Shelnutt (batteria), che con questo “Bad Vibrations” promuovono sonorità molto ariose , figlie di un classico hardcore melodico ben strutturato e orecchiabile.

L’inizio a base di feedback e vocals urlate della title-track, con un rallentamento e un’apertura melodica corale nel refrain che ben lascia sperare per i pezzi successivi; accelerazioni che si alternano a sospensioni di chitarra in “Paranoia”, hardcore più tirato che ha come punto di forza un refrain orecchiabile e piazzato in maniera giusta per stemperare le asperità della canzone. Gli A Day To Remember riescono nell’impresa di creare canzoni gradevoli, sulla scia di gruppi come Blink 182 e vari figli più o meno naturali, come “Naivety” – uno dei gioiellini di questo “Bad Vibrations”– e “Reassemble”, che custodisce al suo interno un bridge con tanto di pianoforte e chitarra acustica in grado di riconciliare con il mondo.

Se “Exposed” vede affiorare il lato più rude del gruppo, con un inizio crossover e un’accelerata di batteria e atmosfere vicino al metalcore, stemperate da giri più inclini alla radiofonicità e che fanno capire il valore del gruppo a livello compositivo su terreni più accidentati, “Justified” e “We Got This” tornano sui lidi sicuri dell’hardcore poppeggiante e più melodico, con break sospesi, atmosfere più intimiste ed emozionali ad uso e consumo di grandi e piccini. Il finale è affidato a uno dei brani migliori del CD, “Turn Off The Radio” e alla prevedibile, in fondo in fondo, acustica “Forgive And Forget” che, a discapito del “fattore sorpresa” lascia un ottimo ricordo finale di “Bad Vibrations”.

Gli A Day To Remember riescono ad uscire nel 2016 in maniera credibile, con quello che è probabilmente uno dei loro migliori CD, fresco e gradevole, da ascoltare e riascoltare tutto d’un fiato.

 

Exit mobile version