PFM – Recensione: A.D. 2010 – La Buona Novella: Opera Aprocrifa

“La Buona Novella” ci fu il primo incontro artistico, era il 1970, tra Fabrizio De André e gli allora I Quelli, che poi avrebbero cambiato nome per divenire la Premiata Forneria Marconi: il gruppo rock italiano più noto nei paesi anglosassoni. Da quando Faber il cantautore poeta è scomparso, la PFM ha sempre mantenuto viva la sua arte, tributandolo e tramandando il suo patrimonio musicale e lirico ad ogni occorrenza. Con “A.D. 2010 – La Buona Novella: Opera Aprocrifa” la PFM coglie l’occasione per rileggere, a quarant’anni dalla sua pubblicazione, l’opera in chiave attuale, usufruendo di nuovi arrangiamenti e nuove parti scritte appositamente. L’iniziativa va interpretata come una visione del gruppo concepita per accompagnare l’ascoltatore direttamente all’interno del racconto. Da un punto di vista lirico musicale non si potrebbe chiedere di meglio, dall’opera emerge tutta la vena del progressive italiano, legato a testi scritti da uno dei più grandi parolieri della storia d’Italia.

PFM e De André di nuovo insieme, come raccolto in quel doppio live passato alla storia, come album monumentale che sancì l’incontro tra il poeta genovese con il vigore rock di Mussida e soci.

Come uscita discografica “A.D. 2010 – La Buona Novella” ha un peso specifico rilevante, a cui le nuove generazioni dovrebbero prestare attenzione, per comprendere il messaggio culturale (contenuti e musica) che l’ascolto di un album del genere è in grado di trasmettere.

La PFM e De André rappresentano il più bel matrimonio artistico della musica popolare italiana

Voto recensore
9
Etichetta: Aerostella / Edel

Anno: 2010

Tracklist: 01. Universo A Terra (Preludio)
02. L’Infanzia Di Maria
03. Il Ritorno Di Giuseppe
04. Il Sogno Di Maria
05. Ave Maria
06. Maria Nella Bottega Di Un Falegname
07. Via Della Croce
08. Tre Madri
09. Il Testamento Di Tito
10. Laudate Hominem

Sito Web: http://www.pfmpfm.it

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi