Inchiuvatu – Recensione: 33

Il disco, pur non essendo un prodotto industriale si presenta molto curato, con grafiche pittoriche e dei veri chiodi attaccati alla copertina e, proprio grazie alla fattura manuale ogni copia di questo album può considerarsi un pezzo unico. Idealmente “33” è un progetto che riprende il discorso lasciato in sospeso con "Addisiu", permeato dallo stesso nichilismo che aveva caratterizzato quell’album e un po’ tutta la scena dello scorso decennio e che in questo raro, quasi unico caso, non si è perso dietro la mercificazione e la banalizzazione delle idee. Apre l’Ep "Chiova" (chiodi), che nella sua semplicità di insieme di suoni campionati di vento, metallo su metallo e metallo su legno, lascia dentro una scia di desolazione, con unica compagnia il verso di una civetta. "33",title track dell’album, si presenta molto ritmato, sprizzante forza,con degli ottimi riff di chitarra integrati dall’uso di melodie tradizionali che hanno caratterizzato il sound degli Inchiuvatu. Segue "Funnu", sempre caratterizzato dall’uso di melodie tradizionali di flauto, su una base ritmica veloce ed orecchiabile, con cambi di ritmo sulla parte vocale che rendono ancora più drammatica la traccia nel suo insieme; "Nura" (Nuda), quarta traccia di questo splendido lavoro, ha una base ritmica di piano molto classicheggiante, quasi anni ’20, integrata da una parte vocale a tratti sussurrata,come vuole l’idea di trasgressione e piacere che ne permea l’idea base. "Trunìa" invece, rispetto alle tracce precedenti, è un po’ un punto di svolta, attaccando con ritmi veloci e cadenzati, sempre inframmezzati dal classico giro tradizionale di flauto e da vocalizzi più cupi e veloci rispetto a quanto già precedentemente ascoltato .Ritroviamo in questo pezzo la parte più classica della produzione "Inchiuvatu". Chiude l’album "Chiantu"(pianto) che melodicamente si riallaccia come sonorità a "Nura" nella parte iniziale e a "Funnu" in quella ritmica chiudendo con lo stesso suono di chiodi che apriva, generando un mix triste e e di effetto. Fortunatamente, concluso l’ascoto dell’EP posso dire che gli Inchiuvatu sono rimasti fedeli alla loro linea, summo cum gaudio dei loro fan di vecchia data.

Etichetta: Inch Productions

Anno: 2008

Tracklist: 01.Chiova
02.33
03.Funnu
04.Nura
05.Trunia
06.Chiantu
Sito Web: http://www.myspace.com/inchproductions

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi