Tag: Progressive Rock

Lalu – Recensione: Paint The Sky

Il tastierista francese Vivien Lalu, oltre ad essere figlio d’arte, è da qualche anno uno dei musicisti più interessanti dell’underground progressive metal europeo e arriva al fatidico traguardo del terzo album cambiando per la terza volta etichetta discografica, approdando dopo Lion Music e Sensory al vanto nazionale Frontiers...

Leprous – Recensione: Aphelion

Col senno di poi, il giudizio dato a “Pitfalls” era stato un po’ troppo generoso, non per la qualità intrinseca dell’album bensì per una svolta stilistica un po’ troppo ardua, che tagliava i ponti col passato in maniera forse fin troppo nettapur essendo la fotografia di un periodo...

Frost* – Recensione: Day And Age

Con ancora nelle orecchie il caleidoscopico contenuto dell’EP “Others” ci accingiamo ad affrontare il nuovo parto dei Frost* eclettica band che qualitativamente non ha mai tradito i fan di certo progressive attualizzato, anzi, proiettato al futuro. Il concepimento di “Day And Age” risale all’autunno 2019 quando la band...

Faro – Recensione: Luminance

La luminanza è una misura fotometrica dell’intensità luminosa per unità di area di luce che viaggia in una data direzione. Descrive la quantità di luce che attraversa, viene emessa o riflessa da una particolare area e rientra in un dato angolo solido. “Luminance” è il secondo album dei...

3.2 – Recensione: Third Impression

Robert Berry è un talentuosissimo polistrumentista, cantante e compositore, questo oramai da più di quarant’anni. Certamente deve i suoi quindici minuti di popolarità grazie al suo coinvolgimento nei 3 (o detti Emerson, Berry & Palmer), una delle versioni spurie e momentanee degli ELP, prima del ritorno della band...