Tag: AOR

Palace – Recensioni: Binary Music

Come a molti fan del rock melodico, anche al giovane Michael Palace piacciono un bel po’ gli anni ottanta. Un amore che si riflette totalmente nel suo lavoro di musicista e produttore, tanto da esporlo senza rete alla più scontata delle critiche, ovvero la mancanza pressoché totale di...

White Widdow – Recensione: Victory

Con assoluta coerenza e la consueta qualità, prosegue il viaggio degli australiani White Widdow a cavallo tra pomp rock e AOR di stampo ottantiano, imperniato sulle sonorità e sulle atmosfere vintage create dalle tastiere magnetiche di Xavier Millis. Il fratello e cantante Jules Mills è altrettanto importante nell’economia della band...

Steve Perry – Recensione: Traces

Basta il nome in copertina per suscitare enorme curiosità: uno dei più grandi interpreti dell’AOR nel suo primo lavoro in studio da solista da 24 anni a questa parte. Tanto è il tempo trascorso da “For The Love Of Strange Medicine”, 22 invece gli anni passati da “Trial...

Creye – Recensione: Creye

Un’immagine di copertina che richiama significativamente quella dell’esordio dei Prophet, il debutto dei più che promettenti Creye presenta coerentemente un sound all’incrocio tra AOR e pomp rock, imperniato sulle celestiali tastiere di Joel Rönning, cui il fondatore e chitarrista Andreas Gullstrand (già con i Grand Slam) aggiunge una spruzzata...

Atlas – Recensione: In Pursuit Of Memory

Interessante debutto quello degli Atlas, che arrivano dal nord dell’Inghilterra. La proposta musicale incrocia in maniera a tratti acerba ma sicuramente originale l’immediatezza dell’AOR con divagazioni dal sapore prog metal. Per capirci, sembra di ritrovarsi a metà anni ’90, con il proliferare di emuli dei Dream Theater, alcuni...

Taste – Recensione: Moral Decay

Ci fanno fare un viaggio nel tempo i Taste: “Moral Decay” è il loro secondo album, ed ha grossomodo in questa caratteristica – coordinate musicali da ricercare in un’altra era musicale – gli stessi pregi e difetti del lavoro d’esordio. Puro AOR imperniato sui sintetizzatori e su melodie orecchiabili,...

Airrace – Recensione: Untold Stories

La classe non è acqua. Considerazione banale ma quantomai vera nel caso degli Airrace, storica band AOR britannica che dopo 34 anni dall’esordio e dopo 7 dall’ottimo ritorno “Back To The Start” sforna il terzo album. E che album. Capitanata dal chitarrista Laurie Mansworth, più che mai leader...

Asia – Recensione: Aqua

Sostituire un mostro sacro come John Wetton non era facile, per usare un eufemismo: questa era il sottotesto principale all’uscita di “Aqua”, primo album in studio senza la storica voce degli Asia, già leggenda per la sua militanza nei King Crimson. Questa era la sfida in cui era...