Fosch Fest: i dettagli della terza giornata del festival

Terzo e ultimo giorno del Fosch Fest: la formula rispetto al precedente rimane invariata, band internazionali si alterneranno a realtà underground su due palchi. In un escalation di riff ad alto voltaggio, e il giorno prima che il festival abbia inizio, andiamo a scoprire i gruppi che andranno ad esibirsi.


BERIEDIR

Beriedir

Progressive Power Metal da Bergamo per i Beriedir, che hanno alle spalle l’EP “The Line” e sono in procinto di pubblicare il loro primo full length “The Path Beyond The Moon”. Un concerto gustoso consigliato agli amanti delle sonorità più classiche appartenenti ai due filoni citati e che i Beriedir faranno apprezzare a tutti.

Orario esibizione: (2nd Stage) 14:45-15:15


EVENDIM

Evendim

Nati nel 2008, gli Evendim, con il loro monicker in lingua elfica e il loro folk metal, hanno nel corso degli anni acquisito esperienza live in concerti lungo tutta la penisola. La band si farà sicuramente apprezzare dagli amanti delle sonorità più danzerecce e non con i brani del loro “Old Boozer’s Tale”.

Orario esibizione: (2nd Stage) 16:00-16:30


NORHOD

Norhod

Symphonic metal quello proposto dai Norhod: attivi fin dal 2009, con un EP pubblicato (“Arianrhod”) e due CD che rispondono al nome di “The Blazing Lily” e l’ultimo “Voices From The Ocean”. La band di Lucca è pronta per proporre il proprio esplosivo repertorio fra suadenti melodie ed energia a piene mani.

Orario esibizione: (2nd Stage) 17:15-17:45


ATLAS PAIN

Atlas Pain

I milanesi Atlas Pain hanno da poco annunciato l’uscita del loro primo full lenght What The Oak Left”, prevista per i prossimi mesi. Questo show è il modo migliore per scoprirli con il loro epic/folk metal e ascoltare i brani del loro debutto.

Orario esibizione: (2nd Stage) 18:30-19:00


NIGHTLAND

Nightland

I Nightland arrivano da Pesaro e ci propongo un death metal dall’alta componente sinfonica. Il loro primo album “Obsession”, uscito lo scorso anno, ci presenta una band di alti livelli su tutti i punti di vista. Melodia, aggressività e potenza, sono una triade imprescindibile nella musica dei nostri.

Orario esibizione: (2nd Stage) 20:00-20:30


KANSEIL

Kanseil

Nel più puro spirito folk metal, grazie anche a strumenti mutuati dalle tradizioni etniche, i veneti Kanseil sono in circolazione dal 2010 e hanno all’attivo un demo e il primo album “Doin Earde” su Nemeton Records: un gruppo in grado di coniugare black e death con melodie particolari e non ortodosse.

Orario esibizione: (2nd Stage) 22:00-22.30


DRAKUM

Drakum

Arrivano da Barcellona, questi folk metaller spagnoli. Hanno debuttato con “Torches Will Rise Again” (2014) per proseguire con l’EP “Trollmin” (2015). Primi ad esibirsi sul palco principale, di sicuro non ci faranno mancare il brano “Troll Recipe” da cui è stato tratto un divertente video animato.

Orario esibizione: (1st Stage) 15:15-16:00


ATAVICUS

Atavicus

Un duo che si definisce Italic Pagan Heavy Metal e che dal vivo si avvale di altri collaboratori per portare sul palco una proposta epica, aggressiva, fortemente underground e in grado di suscitare sentimenti esaltanti negli ascoltatori.

Orario esibizione: (1st Stage) 16:30-17:15


EMBRYO

Embryo

Attivi da ben 15 anni gli Embryo, da Verona, hanno alle spalle 3 album: “Chaotic Age” (2006), “No God Slave” (2010) e “Embryo” (2015). La band si sta facendo sempre più apprezzare per il suo technical death metal, con un tour che li ha portati a esibirsi in tutta Europa con Nile e Melechesh.

Orario esibizione: (1st Stage) 17:45-18:30


SKALMOLD

SkalmoldGli islandesi Skalmold rappresentano tutto ciò che è mitologia vichinga e spirito guerriero nordico: tre album cantati in lingua madre e frutto di una coralità che si sente a pelle, in grado di incarnare il vero Verbo del Nord e che fa definire il gruppo uno dei veri e propri “true defenders of the North”: un’occasione da non perdere per vederli in azione.

Orario esibizione: (1st Stage) 19:00-20:00


ENSLAVED

enslaved-2015

Tredici album non sono assolutamente pochi; una coerenza e un’evoluzione che pochi possono vantare. Ivar Bjørnson e Grutle Kjellson, norvegesi fieri delle proprie origini, sono approdati sempre di più verso lidi sperimentali e progressive, riuscendo ad accogliere le critiche positive e il gradimento del pubblico proveniente da scene diverse. Di sicuro uno spettacolo che saprà incantare e che sarà in grado di coinvolgere tutti i presenti a questa terza giornata.

Orario esibizione: (1st Stage) 20:30-22:00


KORPIKLAANI

korpiklaani_gualtieri10

Se non conoscete i Korpiklaani non potete entrare al Fosch Fest. La band finlandese, a suo modo, è diventata una piccola istituzione per quanto riguarda il folk metal dell’ultima decade. Goliardici a più non posso, abbiamo avuto modo di apprezzarli nell’edizione del nostro festival del 2011. Molte delle loro canzoni sono inni alla natura finlandese, alla storia del loro paese o semplicemente… all’alcool e al divertimento.

Orario esibizione: (1st Stage) 22:30-00:00


Un finale di festival che non ha di sicuro niente da invidiare a realtà estere più blasonate, in grado di conciliare i diversi aspetti del metal più coerenti con lo spirito del Fosch Fest: sicuramente un ultimo giorno col botto, in grado di proseguire l’onda positiva che per tutta questa edizione di sicuro sarà il minimo comune denominatore della manifestazione.

Locandina Fosch Fest

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login