X-Romance – Recensione: Voices From The Past

Il progetto X-Romance nasce ufficialmente nel 2015 ma ha radici ben più lontane, nel 1988 quando una band chiamata Romance venne fondata da Anders “LA” Rönnblom e Thomas Widmark. Il ritrovamento di vecchi nastri e il coinvolgimento di un po’ di musicisti d’esperienza, su tutti il cantante Andreas Novak già con gli House Of Shakira, ha consentito di recuperare un po’ della magia del tempo e dar vita a questo “Voices From The Past”. AOR tradizionale ma con sonorità sufficientemente al passo coi tempi, seppur rimanga pesantemente imperniato sull’onnipresenza delle tastiere di Widmark.

L’efficace e diretto singolo “Lonely” con il discreto lavoro alla chitarra di Fredrik Tjerneld, e la tambureggiante “Over And Over” con il suo chorus ruffiano, démodé e sfacciatamente pop sono un buon modo di aprire l’album e invogliare a quello che si rivela un ascolto decisamente piacevole per gli amanti del genere. La liquida ballad “You And I” sarebbe stata perfetta trent’anni fa ma ha comunque un suo perché in quel senso di nostalgia che permea tutto “Voices From The Past”. La cavalcata scatenata e ipermelodica “Total Madness” piacerà anche a chi ama qualcosa di più tirato, dopo di che parte la fase più leggera e ariosa dell’album: si passa dallo zuccheroso mid-tempo “Straight Through Your Heart” ad un’altra ballad, stavolta d’ordinanza, come “Somebody Out There” passando per la sleazy “Temporary Love” che pare uscita dal repertorio dei Danger Danger e concludendo con la strumentale “Departure”.

Un album di tradizionale AOR, infarcito di tastiere ma suonato con eleganza e senza pacchianeria, impreziosito non poco dalla voce di Novak: si sente che il materiale è nato a fine anni Ottanta, ma in casi come questo di sicuro non è un difetto.

Etichetta: AOR Heaven

Anno: 2019

Tracklist: 01. Lonely 02. Bad Connection 03. Over And Over 04. You And I 05. Total Madness 06. Straight Through Your Heart 07. Temporary Love 08. Pushing On 09. Somebody Out There 10. Departure

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login