Wrong – Recensione: Wrong

Dopo l’EP “Stop Giving” i Wrong danno alla luce il primo album vero e proprio su Relapse Records: il quartetto di Miami vede la presenza di ex membri di Kylesa, Torche e Capsule fra le proprie file ed è formato da Eric Hernandez (chitarra, voce), Ryan Haft (chitarra), Andres Ascanio (basso) e Brian Hernandez (batteria).

Il sound proposto dalla compagine è un math core, quello che una volta veniva definito noise e che vedeva in gruppi come Helmet e Unsane (questi ancora particolarmente arzilli e prossimamente in tour) i portabandiera più famosi: degrado metropolitano, chitarre tendenti alla dodecafonia negli assoli e violenza, tanta sana violenza macinata fra corde, pelli e microfoni. I Wrong appartengono a questo mondo che si sviluppa in sedici tonalità di grigio, dal ferro al cemento che già dalla copertina traspaiono come elementi principali di durezza e rigore formale.

L’influenza dei due gruppi seminali citati in precedenza si sente ma c’è anche una sensibilità più alternativa che scorre fra i solchi d questo album composto da undici brani: se la traccia di apertura è una lettera d’amore per la band di Page Hamilton e per l’altra cricca, così come “Turn In” con il suo groove blueseggiante-noise e la velocità che all’ inizio sorprende, si riescono a trovare sprazzi di diverse colonizzazioni sonore rappresentati dalle chitarre più orecchiabili di “Entourage” -un pezzo che non avrebbe sfigurato nemmeno vent’anni fa in pieno bailamme noise- e l’assolo doppiato di “Fake Brain”, sorretto da una sezione ritmica sempre monumentale per tutta la durata del disco.

Il basso, grasso e distorto, segna il tempo insieme alla batteria secca e nervosa nella dispari “Stasis” e anche in “Hum Drum” fa valere il suo ricco e potente suono; ipercinetica e turbolenta “Read…Erase” e finale affidato al pezzo più lungo, “High Chair”, fra le chicche di questo “Wrong”.

Riescono a combinare diverse idee in una musica idealmente soffocante e straniante, questi Wrong: opera non semplice e disco non per tutti ma ingrado di poter catalizzare l’attenzione e favorire furiosi scapocciamenti a volume altissimo per gli amanti della pesantezza sonora tout-court, al di là di voci estreme e tempi ultrasonici.

Wrong - Wrong

 

Voto recensore
7
Etichetta: Relapse Records

Anno: 2016

Tracklist: 01. More Like 02. Turn In 03. Read…Erase 04. Entourage 05. Hum Drum 06. Stasis 07. Mucilage 08. Fake Brain 09. Boil 10. Wrong 11. High Chair
Sito Web: https://www.facebook.com/WRONGriff/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login