Header Unit

Donnie Vie – Recensione: Wrapped Around My Middle Finger

Con un titolo che è tutto un programma, tornano Donnie Vie e la sua inconfondibile voce. Un album leggero, pieno zeppo di quegli stessi echi beatlesiani che hanno reso grande, a modo suo, la band madre Enuff’Z’Nuff, mai troppo apprezzati nel loro porsi a metà del percorso tra glam rock e nostalgia pop con efficace (auto)ironia. “Wrapped Around My Little Finger” è il terzo album solista di Vie, un lavoro in cui il cantante non fa proprio nulla per nascondere le influenze di sempre, declinate con gusto e semplicità che faranno felici i suoi fan.
Il riff di “Lisa” sembra arrivare dritto dagli anni ’60, la suadente “Daddy’s Girl” è territorio dove la voce di Vie può rifulgere in tutta la sua unicità. E ancora, c’è ben più del semplice fantasma dei Beatles prima maniera nel riff iniziale di “Rattle On” così come nei cori di “Now Ya Know”, quest’ultima impreziosita dall’energico apporto di Kip Winger. Bene anche la freschezza di “No Escape” e della conclusiva scanzonata “Smokin’ Hot Lollipop”.
Non un capolavoro, ma un album di sicuro piacevole ed onesto che conferma il delizioso gusto pop di Vie.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Cargo / Frontiers

Anno: 2012

Tracklist:

01. Wrapped Around My Middle Finger
02. Wunderland
03. Lisa
04. Daddy’s Girl
05. Now Ya Know
06. No Escape
07. Lil’ Wonder
08. Flames Of Love
09. Rattle On
10. I Won’t Let You Down
11. Smokin’ Hot Lollipop


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login