Jigsore Terror – Recensione: World End Carnage

Feroce attacco al fulmicotone per i Jigsore Terror, trio svedese i quali componenti hanno precedenti fra le fila di General Surgery, Leucemia… Il genere è un disumano death core senza compromessi con forti riferimenti al grind e, al tempo stesso, al death svedese. Suoni taglienti, un guitar riffing incalzante, supportato da una sezione ritmica granitica. Tutto ciò compone questa miscela esplosiva che va a formare ‘World End Carnage’. I Jigsore Terror hanno imparato la lezione di Carcass, Entombed fra i mostri sacri, e hanno avuto anche un occhio di riguardo per altre realtà più recenti, tipo Arch Enemy (questi ovviamente li cito solo per alcuni riferimenti… chitarristici) e il risultato partorito dal trio è micidiale. Brani quali “Insane torture”, “Rotten heads” mi portano a promuovere questa band al loro primo tentativo. Aspetto, spero presto, una loro nuova proposta. Per ora va bene così. I fasti estremi di un tempo rivivono dentro nuove band come questa e ciò può far solo piacere!!

Voto recensore
6
Etichetta: Listenable / Audioglobe

Anno: 2004

Tracklist: 01. Gorging on exposed arteries
02. Skeletal decomposition
03. Slaughtered existence
04. Death rattle cacophony
05. Senseless slaughter
06. Rotten heads
07. Reeking death
08. Insane torture
09. Scattered cranial remains
10. Violent molestation
11. Corpses on fire
12. Feast of dismembered limbs
13. Brutally murdered
14. Bestial frenzy
15. World end carnage

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login