Last Drop – Recensione: Where Were You Living A Year From Now?

Siamo di fronte ad una di quelle formazioni difficilmente comprensibili/catalogabili. Emuli di band/artisti piu’ conosciuti? Semplici appassionati di stoner e metal che vogliono rockeggiare un po’? Non si sa bene quale possa essere la direzione in cui vogliono andare i The Last Drop…e forse e’ proprio questa la caratteristica che risalta di piu’ in questo disco che, non presentando canzoni che possano trafiggere il cuore, ma solo un po’ orecchiabili e alquanto anonime, puo’ far pensare ad un lavoro inutile…Non crediamo che sia inutile, questo no! Forse pero’ poco utile nel contesto in cui e’ presentato. In questo sottogenere c’e’ una fauna artistica sempre piu’ variopinta e decisamente attiva, quindi ormai se ne vedono e se ne sentono di tutti i tipi e si e’ assaggiata musica in (quasi) tutte le salse…quindi perche’ proporre un disco in cui le canzoni sembrano solo la copia di altre? Non che sia suonato male, anzi! Tony (Voce / Chitarra) e Phil (Voce / Basso) riescono a creare un buon amalgama sonoro che da’ un bel corpo alle canzoni, ma manca il feeling giusto, il groove che fa scuotere la testa e sbattere il piedino, come si suol dire! In pratica un disco fatto esclusivamente per gli amanti del genere che non possono fare a meno di avere TUTTO cio’ che viene definito come stoner rock. Una cosa lascia perplessi oltremodo e’ l’etichetta del distributore…Rise Above Records! Ma come?! Non producevano musica poco commerciale e per certi versi innovativa? Sara’, ma forse stavolta hanno preso un granchio. Comunque la buona volonta’ c’e’ e speriamo che si tramuti in attitudine a “proporre” piuttosto che a “prendere spunto”…vedremo! Ettore Bezzi

Voto recensore
5
Etichetta: Rise Above / Self

Anno: 2002

Tracklist: The Talons Of Weng Chi’eng / Tree’s Chilogy / Drummed Out Of The Brownies / Sheer Dementia / Mumrah / Cheese, Wine And Discussion / The Cheese On Toast Experience / Pilgrim (Live) / Echo’s Of A Thousand Mountains

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login