Header Unit

Hinder – Recensione: Welcome To The Freakshow

Non c’è dubbio che “Welcome To The Freakshow”, quarta fatica in studio degli Hinder, dividerà i fans.

Stavolta la band yankee, discostandosi dagli stereotipi del genere, ha cercato di stupire i propri sostenitori proponendo qualcosa di diverso dal solito pertanto questo nuovo platter richiede diversi ascolti per essere assimilato a dovere.

Il lato ‘rock’ è rappresentato da alcuni brani che si rivelano certamente dignitosi come l’opener “Save Me” (granitica e dai chorus trascinanti ‘prende in prestito’ verso la parte finale il riff di “Kashmir” dei Led Zeppelin in cui vengono scanditi dei vocalizzi simil rappati), “Lady Come First” e “Wanna Be Rich” (entrambe accomunate dall’inclusione di effetti elettronici e sonorità ‘dance’ in esse) e l’interessante title track ma, ad onor del vero, qua e là sono presenti dei passaggi ripetitivi o che non convincono appieno.

Un ulteriore fattore penalizzante è l’inserimento di troppe ballate nella parte centrale del disco.

Tra le (tante) ballad è doveroso citare le meravigliose “Shoulda Known Better” e “I Don’t Wanna Believe” (Scritta con lo zampino di Richard Marx), la delicata “Get Me Away From You” e la country flavored “Anyone But You”.

“Welcome To The Freakshow” non è di certo catchy come i suoi predecessori.

Se da una parte è palese che si tratti del lavoro meno ispirato della carriera del combo americano, d’altro lato però contiene undici canzoni confezionate con la solita professionalità che, seppur non facciano gridare al miracolo, si lasciano comunque ascoltare.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Republic Records

Anno: 2012

Tracklist:

01. Save Me

02. Ladies Come First

03. Shoulda Known Better

04. Freakshow

05. Talk To Me

06. Get Me Away From You

07. Is It Just Me

08. I Don’t Wanna Believe

09. See You In Hell

10. Anyone But You

11. Wanna Be Rich

 


Sito Web: http://hindermusic.com/home/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login