Seventh Wonder – Recensione: Waiting In The Wings

Rispetto all’asciutto e pressoché insignificante ‘Become’ i Seventh Wonder mettono in atto un deciso step evolutivo tramite questo ‘Waiting In The Wings’ edito dalla Lion Music pur mantenendo tante (troppe) caratteristiche tipiche del filone power speed; certo nella proposta degli svedesi c’è anche qualche traccia di prog (o della concezione che abbiamo nel nuovo millennio di tale termine) ma a conti fatti non si può parlare di originalità allo stato brado nonostante l’ingresso in formazione di un cantante di tutto rispetto come lo sconosciuto Tommy Karevik e la produzione affidata al team di un certo peso formato da Tommy Hansen e Daniel Flores. Tra citazioni dei Vanden Plas con un approccio comunque nuovo al prog metal, sia strutturalmente che vocalmente (l’uso dei controcanti) come in ‘Star Of David’, alcuni pezzi troppo rispondenti ai canoni classici del genere (la title track) e una maggiore componente hard rock alla maniera dei Circus Maximus i nostri si muovono all’interno di un contesto molto affollato dove è sempre più difficile ergersi a leader; è infatti sempre predominante l’influenza Malmsteen/Symphony X anche se alla lunga ‘Waiting In The Wings’ si lascia apprezzare con disinvoltura come confermato dalla critica positiva che ha ricevuto un po’ in tutta Europa.

Voto recensore
6
Etichetta: Lion Music / Frontiers

Anno: 2006

Tracklist:

01. Star Of David
02. Taint The Sky
03. Waiting In The Wings
04. Banish The Wicked
05. Not An Angel
06. Devil’s Inc.
07. Walking Tall
08. The Edge Of My Blade
09. Pieces


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login