Triumph Genus – Recensione: Všehorovnost Je Porážkou Převyšujících

“Všehorovnost Je Porážkou Převyšujících”, ovvero qualcosa come “la sconfitta dell’eccesso” è il primo studio album dei cechi Triumph, Genus, opera cantata completamente in lingua madre a suggerire l’inquadramento nazionalista che si può evincere tanto dalla copertina quanto dalle liriche cui il gruppo è dedito. Il two-piece, composto da Svart (tutti gli strumenti) e Jaroslav (voce), propone un black metal dall’andamento plumbeo e rarefatto, ricco dunque di parentesi doomish ma non scevro da sporadiche accelerazioni. Complice la breve durata del platter e composizioni che di certo non brillano per varietà, l’ascolto è in realtà piuttosto noioso e avaro di buoni spunti. Le tracce sono molto simili l’una all’altra, mentre l’interpretazione di Jaroslav (non ce ne voglia il vocalist) è estremamente statica, poiché il nostro preferisce un parlato/narrato che oggettivamente lascia perplessi. Non mettiamo in discussione quelle che possono essere l’onestà o l’attitudine incorrotta della band, ma in definitiva questo album non presenta elementi interessanti.

Voto recensore
5
Etichetta: Iron Bonehead Productions

Anno: 2013

Tracklist:

01.  Stručně Zahrnout Stahující Přítěž

02.  Uveden V život Myšlenkami

03.  Obklopen Snází V Představě

04.  Všehorovnost Je Porážkou Převyšujících

05.  Což Ke Mně Vše Promlouvá Jinak?

06.  Změnit život Ve Skutečnost Vyššího řádu.


Sito Web: http://ironbonehead.de/

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login