Voodoo Circle – Recensione: Raised On Rock

I Voodoo Circle sono una band destinata a spaccare il pubblico in due: da una parte gli estimatori della classe e della perizia tecnica espresse dalla creatura di Alex Beyrodt; dall’altra i detrattori che ritengono il gruppo estremamente derivativo e al limite del plagio dei mostri sacri dell’hard rock, Whitesnake e Deep Purple su tutti. Valutando oggettivamente il quinto lavoro dei nostri, intitolato “Raised On Rock”, ammettiamo allora che una certa tendenza citazionista c’è eccome, ma allo stesso tempo che quest’ultima si accompagna a una buona qualità generale e alla comprovata abilità dell’ensemble di comporre brani vincenti.

Emblematica a questo proposito è già la opener “Running Away From Love”, canzone che è più “Bad Boys” dell’immortale hit dei Whitesnake che richiama smaccatamente nel suo riff portante di chitarra e nel suo attacco: un pezzo che guarda dunque al passato, ma che risulta in ogni caso vitale e trascinante. Rimaniamo in un contesto di hard rock dannatamente sanguigno e avvolgente con le successive “Higher Love”, “Walk The Line” e “You Promised Me Heaven”; per trovare un po’ di tregua (e in parte anche di varietà) dobbiamo attendere la riuscita ballad di metà disco “Where Is The World We Love”.

Anche nella seconda parte dell’album si procede senza intoppi e mantenendosi sulle stesse coordinate espresse nei primi brani. Spiccano in questa sezione le adrenaliniche “Ultimate Sin” e “Unknown Stranger”, la progressiva “Dreamchaser” e la galoppante bonus track “There’s More To See”. Maiuscola come sempre la prova di tutta la band, di cui ricordiamo fanno parte due figure della caratura di Mat Sinner e Francesco Jovino alla sezione ritmica; sorprendente infine la prestazione del nuovo cantante Herbie Langhans, che non fa rimpiangere il già ottimo predecessore David Readman

Alex Beyrodt non ha mai fatto mistero di quale sia la ragion d’essere dei suoi Voodoo Circle, ovvero la rivisitazione in chiave personale e moderna dell’intramontabile, classico sound hard&heavy. Nel nuovo “Raised On Rock” si mantiene la rotta salda in tale direzione e nonostante qualche traccia di troppo e un po’ di debolezza a tratti, il risultato generale è ancora una volta apprezzabile.

Voto recensore
7
Etichetta: AFM Records

Anno: 2018

Tracklist: 01. Running Away From Love 02. Higher Love 03. Walk On The Line 04. You Promised Me Heaven 05. Just Take My Heart 06. Where Is The World We Love 07. Ultimate Sin 08. Chase Me Away 09. Unknown Stranger 10. Dreamchaser 11. Love Is An Ocean 12. Time For The Innocent (Bonus Track On Digipak) 13. There’s More To See (Bonus Track On Digipak)
Sito Web: http://www.voodoocircle.de

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login