Volturian – Recensione: Red Dragon

È uscito il 20 maggio 2022 “Red Dragon”, il secondo album dei Volturian, band fondata dalla cantante Federica Lanna (Sleeping Romance) e dal compositore, cantante e chitarrista Federico Mondelli (Frozen Crown, Be The Wolf). Nella formazione attuale abbiamo anche il bassista Massimiliano Rossi  e il batterista Andrea Zannin. “Red Dragon” è un album vampiresco e sognante dalle sfumature sonore variegate e piuttosto scure, che possiamo cogliere a partire dal primo brano della tracklist intitolato “Rebirth”,  un’interessante introduzione strumentale  prevalentemente elettronica. “Stay” è un brano energico e ritmicamente riuscito, abbastanza lineare e piacevole all’ascolto, mentre “Harley” è il primo singolo estrapolato dall’album, dall’impronta electro dark e decisamente più cupo rispetto al brano precedente (Il video di questo brano è stato girato nel noto “Headbangers pub” di Milano).

Con “Empty World”  la voce di Federica si esprime in tutta la sua delicatezza, supportata dai cori che riempiono ancor di più l’atmosfera circostante. La componente elettronica è sempre presente e la ritmica mantiene il suo carattere heavy adattandosi però al mood del pezzo. La voce vellutata della cantante ci guida in “Torn Asunder”, per poi passare a “Burn It Up” e alla sua intro, dove possiamo sentire in prima battuta un bel basso distorto e un’inarrestabile batteria a cui si aggregano successivamente le chitarre. Un pezzo dalla vena decisamente noire.

Distant Caress” sembra estrapolato da una fiaba, con la sua melodia ipnotica dove vocalizzi e sussurri rendono questo brano pittoresco,  mentre con “Bury Me” torniamo al sound appartenente anche ai brani precedenti dell’album, per poi arrivare alle ritmiche forti e piene di “Freeze”. “Descent” completa il tutto con uno strumentale perfettamente coerente con il pezzo di apertura, mantenendo un po’ quell’atmosfera cupa, surreale e magica che persiste in tutti i brani che abbiamo ascoltato. “Red Dragon” è un album carico di passione, oscurità e sentimenti malinconici, ma anche di suoni molto contemporanei e di melodie gradevoli che si intrecciano con arrangiamenti ricchi di sfumature provenienti da generi musicali differenti.

Etichetta: Scarlet Records

Anno: 2022

Tracklist: 01. Rebirth 02. Stay 03. Harley 04. Empty World 05. Torn Asunder 06. Burn It Up 07. Distant Caress 08. Bury Me 09. Freeze 10. Descent
Sito Web: https://volturian.bigcartel.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login