Vader – Recensione: Thy Messenger

Si dice che il nome è una garanzia e questa frase si addice perfettamente ai polacchi Vader. La macchina di guerra formata da Piotr “Peter” Wiwczarek, proviene da una terra origine di leggendarie band di metallo pesante, è in circolazione da più di trentacinque anni. Durante la loro lunghissima storia i Vader hanno subito tante modifiche, ma hanno mantenuto la loro consistenza, sia per quanto riguarda il loro lavoro di studio, ma anche le loro esibizioni dal vivo. I death/thrash metallers sono sempre stati un passo avanti ai gruppi della loro categoria, semplicemente perché hanno mostrato un’incredibile costanza nel pubblicare materiale di indiscutibile qualità, pur non cercando di essere innovativi. Come da sacra abitudine, i polacchi offrono al loro fedele pubblico un’altra pallottola di breve durata come preludio del loro imminente full length, il successore di “Empire” del 2016. Il nuovo EP, intitolato “Thy Messenger” ed etichettato Nuclear Blast Records, contiene cinque brevi brani, come da prassi degli ultimi dischi del gruppo. Il primo singolo “Grand Deceiver” rispecchia il suono più thrash di “Empire” con riff ed assoli potentissimi, composizioni impeccabili e registrazioni da manuale come da tradizione in casa Vader.

Il pezzo iniziale è seguito di pari passo da una riproposizione di un classico, ossia “Litany”, la title track di uno dei dischi più stimati della squadra polacca. La ricetta rimane invariata con le due nuove canzoni “Emptiness” e “Despair”, ossia la tendenza di manifestare il lato thrash dei Vader. Sfortunatamente persiste anche l’abitudine di pubblicare brani di durata di un fiato, che non danno l’opportunità all’ascoltatore di sentirsi musicalmente sazio. Dall’altra parte, una composizione più lunga richiederebbe delle alterazioni di ritmo o di stile, altrimenti c’è il rischio che diventi noiosa. Il punto conclusivo di “Thy Messenger” è messo con una eccellente cover di “Steeler” dei Judas Priest, molto fedele al brano originale, anche se di tonalità più bassa, per la quale anche i britannici andrebbero molto fieri. Il materiale proposto dai Vader con questo nuovo EP non gode di originalità e questo non è una sorpresa, visto che la solidità della squadra polacca è l’elemento fondamentale. I Vader mantengono il proprio marchio inalterato nel corso degli anni e vanno bene così. “Thy Messenger” non delude gli amanti di oldschool thrash/death metal sound.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Nuclear Blast

Anno: 2019

Tracklist: 01. Grand Deceiver 02. Litany 03. Emptiness 04. Despair 05. Steeler

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login