Solisia – Recensione: UniverSeasons

I fan incalliti del gothic sinfonico dovranno annotare in extremis nella letterina per Babbo Natale il secondo disco dei Solisia. La band italiana, a due anni di distanza dal buon debutto per Underground Symphony “Ordinary Fate”, torna sul mercato con l’altrettanto interessante  “UniverSeasons”. Il genere proposto è rimasto lo stesso, mentre i cambiamenti riguardano la line-up, con l’ingresso della frontgirl Elie Syrelia, in luogo della conturbante Marilena Stigliano.

Nulla da dire sulla qualità della musica proposta dai Solisia, che confermano la propria abilità compositiva e l’accuratezza in fase di arrangiamento. La title track posta in apertura è un concentrato di power sinfonico ed orchestrale, in cui la sezione ritmica strizza l’occhio al prog, avvicinandosi ai Nightwish e ad alcune cose degli Epica. I nostri recitano a dovere la propria parte, anche se su “UniverSeasons” aleggia inevitabilmente un che di già sentito, visto il sovraffollamento della scena negli ultimi anni ed i lavori di tutto rispetto anche di band di seconda fascia come Xandria, Sirenia e Voices Of Destiny. I Solisia provano a cambiare le carte in tavola in un brano progressive come “Mind Killer”, in cui anche le linee vocali prendono le distanze dai lirismi ed i gorgheggi tipici del gothic, riuscendo a strappare applausi. D’altro lato la parte centrale di “All I Want” si rifà fin troppo smaccatamente nello spiccato di archi alla versione orchestrale della mitica “For Whom The Bell Tolls” dei Metallica. “UniverSeasons” scorre via piacevolmente, incrociando i nostri favori nei momenti più moderni, dove i synth diventano protagonisti (“From Dusk Till Dawn”) e la bella Elie può giocare sulla propria vena interpretativa vagamente rock.

I Solisia si confermano una band molto professionale e sicuramente all’altezza della situazione, capace di comporre canzoni tecnicamente ed emotivamente inappuntabili. Peccato che il mercato ci abbia proposto fin troppe band di livello in questo genere, perché, qualche anno fa, un disco curatissimo come “UniverSeasons” (splendido l’artwork) avrebbe spaccato di brutto.

Voto recensore
6
Etichetta: Scarlet Records / Audioglobe

Anno: 2012

Tracklist:

01. UniverSeasons
02. The Guns Fall Silent
03. Kiss The Sky
04. Mind Killer
05. All I Want
06. Betrayed By Faith
07. Dirty Feeling
08. From Dusk Till Dawn
09. Symbiosis
10. The Queen's Crown
11. I Loose Myself


Sito Web: www.solisia.eu

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. Riccardo

    Xandria ?? Sirenia??? Gothic??? no no no no , niente di tutto ciò!!! -.- inizio a dubitare delle vostre recenzioni.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login