Demon – Recensione: Unbroken

Anche se la maggior parte degli appassionati di metal li ricorda oggi per i primi due storici lavori i britannici Demon non hanno certo mai mancato di consegnare alla storia album hard/heavy rock di buona caratura (un delitto non possedere dischi eccellenti come “The Plague” e “Taking The World By Storm”). E anche quando la band si è riformata nel 2001, grazie alla tenacia del leader e singer Dave Hill, due uscite come “Spaced Out Monkey” e “Better The Devil You Know” hanno continuato questa tradizione, forse senza impressionare più di tanto, ma mettendo in mostra comunque una certa classe nel songwriting e una solida interpretazione.

“Unbroken” arriva così a ben sette anni di distanza dall’ultima uscita, ma non mostra assolutamente una band invecchiata e fuori ruolo, regalando semmai il migliore e più energico tra i dischi della nuova era; un lavoro che miscela da manuale il riffing diretto e corposo dell’hard inglese di inizio anni ottanta, con una gustosa e facilmente assimilabile dose di melodia, anche questa tipicamente british.

Una formula che si traduce in una serie di song easy listening e tradizionali nella struttura, caratterizzate da una durata media giustamente contenuta che non si perdono in divagazioni e raggiungono il loro scopo attraverso la bella interpretazione dei dettagli a parte della band e soprattutto la personalità di Mr. Hill nel dare un tocco particolare alle linee vocali.

E’ difficile non risultare noiosi o ridondanti ricalcando esattamente gli stessi cliché che la maggior parte delle band erano soliti proporre nel 1985, eppure i Nostri ci riescono alla grande, facendoci digerire con godimento una sequenza di song convenzionali e altrettanto accattivanti che verrebbe voglia di cantare sotto ad un palco.

Highlights come la title track, ma anche l’anthem “Fill You Head With Rock” e la brillante melodia di “Shine A Light” o la bella ballata “I Still Believe” fanno capire che i Demon la sanno ancora più lunga di molti giovani metallari che gli anni ottanta li hanno solo visti su Youtube. Altro che dinosauri del rock…

Voto recensore
7,5
Etichetta: Spaced Out Music

Anno: 2012

Tracklist:

01. Prey (Intro)
02. Prey
03. Shine A Light
04. Unbroken
05. Wings Of Steel
06. Fill Your Head With Rock
07. Take Me To Your Leader
08. Private Lives
09. We Can Make It
10. What About The Night
11. I Still Believe


Sito Web: http://the-demon.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login